La vendetta

La vendetta

Antony si era laureato con 110 e lode in medicina, aveva optato per una festicciola privata a casa sua, gli doleva solo non avere vicino altri due amici: Brad e Mattew, un destino crudele aveva spezzato le loro vite, una mano assassina aveva cancellato i

La vendetta

La vendetta

Tic tac tic tac tic tac tic tac tic tac

Si era appisolato sul divano perchè la febbre non gli dava tregua. A dire il vero non sapeva se era la febbre o la morte di un suo caro amico, avvenuta in circostanze misteriose una settimana fà, a farlo sentire cosi. Povero Brad, lo aveva visto pochi giorni prima della sua morte. Il cadavere era stato rinvenuto dalla moglie che, rincasando dopo il suo turno di lavoro, lo aveva trovato già a letto ma con un coltello conficcato nel petto.

Come avvolti tra petali di Fiori

Come avvolti tra petali di Fiori

Poesie. 1986-2014, edita per Mondadori dal 2014, è la raccolta, pressoché omnia, dei componimenti poetici di Umberto Fiori che rivelano, ancor più se letti uno dopo l’altro in una successione anche cronologica come quella proposta, una magnetica dicotomia nel concepire e nel parlare di un’esistenza, quella generica e generale di cui tutti godiamo, e quindi dell’esistenza particolare e personale come quella che tutti viviamo.

La semplicità

La semplicità

La semplicità La semplicità è mettersi nudi davanti agli altri. E noi abbiamo tanta difficoltà ad essere veri con gli altri. Abbiamo timore di essere fraintesi, di apparire fragili, di finire alla mercè di chi ci sta di fronte. Non ci esponiamo mai. Perché ci

Quella strana sensazione

Quella strana sensazione

Era un sabato di fine primavera. Bella giornata di sole, temperatura gradevole, ideale per una passeggiata al parco ma Alice oggi non aveva voglia di uscire, era stanca e svogliata. Non c’era un motivo particolare, la settimana era trascorsa serena tra lavoro, amici e  famiglia. Tutto troppo

Il segreto svelato

Il segreto svelato

L’ odore di muffa gli stuzzicò le narici, aveva la testa indolenzita, cerco di muoversi ma senza riuscirci. Eleonoire era accanto a lui ancora svenuta, entrambi avevano mani e piedi legati. “ Elenoire”, chiamò, “Elenoire, svegliati”. Lei si svegliò di soprassalto e iniziò a dimenarsi.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.