Sottotitolo: su che tv? In particolare dalla fine degli anni 60 in poi le nostre giornate e, soprattutto le nostre serate vedono come parte integrante delle nostre già difficili vite, la scelta del programma tv da seguire in famiglia o da soli. Nel corso degli anni tale scelta si fa sempre più ardimentosa perché, se da una lato aumenta l’offerta, dall’altro diminuisce la qualità.

La tv, che in Italia arriva nel 1944 con un solo canale, diventa nel giro di poco meno di un secolo composta da più di 1000 canali, tra i canali storici, il digitale terrestre, le pay tv ed il cubo vision. Mi pare si possa condividere insieme che forse, tutta questa quantità corrisponde ad altrettanta qualità. Iniziamo quindi a scremare un po’, dicendo che si presuppone che le pay tv ed il cubo vision siano un privilegio a vantaggio di pochi e diciamoci anche che molti canali del digitale terrestre trasmettono esclusivamente televendite, repliche delle repliche e variano la programmazione da regione a ragione. Fatta la scrematura cosa avanza? Io vorrei dirvi che la parte restante è di qualità ma, davvero credetemi, io non ci riesco, non posso affermare con assoluta certezza che la televisione del nuovo millennio soddisfi i miei ed i vostri gusti. Intendiamoci non che in passato ci fosse chissà che ma almeno il motivo era chiaro, pochi canali vedi quel che c’è. Ma oggi che scusa hanno, per propinarci l’inguardabile o quasi?

Partiamo dai canali Rai, per i quali ci tocca anche pagare il canone e diciamoci serenamente che, un film in prima visione televisiva non viene trasmesso da almeno dieci anni, vi ricordate quando a rotazione le reti Rai trasmettevano film nuovi ogni settimana. Al giorno d’oggi i film veri, non parlo di noiosi sceneggiati a puntate ora dette fiction, li vediamo al cinema o in pay tv e tranne casi rari sui canali del digitale. Anche le altre reti del digitale non mi pare offrano granché, solo film vecchi, fiction, talent e reality. Già i reality, quelli sono in ogni dove, alcuni sono anche guardabili ma molti altri sono perlopiù “trasmissioni trash davvero selvatiche e pilotate”. Parlando di trash a me viene subito in mente la domenica pomeriggio, dalle 14 alle 19 i principali canali fanno a gara a chi è più trash ed onestamente a mio parere vincono tutti il primo posto a pari merito.

Sono programmi talmente indecenti che non ne parlo neanche, ma il problema vero è cosa resta? Abbiamo eliminato i film, direi che possiamo eliminare anche lo sport o sbaglio? Una volta il calcio, la formula1, le moto gp, per citarne solo alcuni, erano pressoché accessibili a tutti, ora direi che davvero devi fare la caccia all’ago nel pagliaio. Vedere lo sport invece dovrebbe essere un diritto perché è una delle poche cose che per fortuna unisce le famiglie e gli amici, vedere lo sport insieme secondo me è davvero irrinunciabile.

Benissimo cosa salviamo in questo marasma di mancanze, di trash ed aggiungo di cialtronerie? Forse possiamo salvare qualche varietà ben articolato, ben condotto e per famiglie, salverei anche i programmi di intrattenimento fatti di interviste e confronti non urlati e misurati, dove si riesca a capire l’argomento trattato, salvo anche qualche fiction e anche qualche vecchio programma rivisitato dal passato. Insomma per farla breve salverei quasi tutto il vero “Made in Italy”. Trovo, onestamente che, nonostante tutto, la tv italiana quando inventa o ripropone sia ancora una delle tv europee di maggior livello, ma quando andiamo a scopiazzare all’estero i risultati della programmazione tv diventano spesso molto scadenti.

Quindi cosa c’è in tv stasera è una delle domande più difficili del nuovo millennio, ovviamente sto estremizzando s’intenda, ma è un po’ vero o no che se potessimo fare noi i palinsesti tv forse troveremmo di meglio? Le conseguenze di questa tv poco creativa e molto spazzatura sono che, in ogni casa, anche di due persone, ci sono almeno due tv, ed in entrambe le tv potremmo discutere per ore sul “ma cosa stiamo guardando?”. Insomma come risolvere la questione, ammesso che soluzione ci sia?!

Vi faccio una proposta indecente? Stasera la tv si spegne e si chiacchera di noi. Che ne dite? Azzardo e ve ne faccio un’altra? Stasera si inizia a leggere un bel libro uno di quelli che ti tiene incollato e ti lascia un sorriso, una riflessione o semplicemente ti lascia soddisfatto.

Qualsiasi cosa decidiate sappiate che deve essere giusta per voi e le vostre vite.

Arianna Capodiferro

Alias @arica72
 

Condividi

arianna1972

Sono una bancaria che, stufa di fare sempre conti, ha deciso di provare a scrivere. Che ve ne pare?

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: