Un Racconto di Antonella per @tantipensieri.com

Obbediente eseguo alla lettera i comandi dello specialista, rispondo con frasi brevi e prive di interrogativi alle domande, rilasso la muscolatura, sospiro, quindi, ripercorro con la mente tutto ciò che facciamo e mi dice Marco quando saliamo per sentieri di montagna: “Guarda quel fiore. Passami la fotocamera, presto! Chiudi la giacca che c’è aria.

Beviamo un sorso?

Sei brava. Fidati. Dammi la mano che ti aiuto.

Mangiamo una caramella? Mangiamo un pezzo di cioccolata?

Guarda quella roccia che forma strana. C’e un panorama bellissimo… shhhhhh…forse è un capriolo…”.

Il cielo è magnifico. Respiri, respiro, è dolce questo silenzio, dobbiamo tornare, sì, torneremo.

“Metti il berretto. Togli la giacca. Ti aspetto.

Manca poco, sei stanca? Ti faccio una foto.

Vieni e guarda giù, siamo altissimi.”

Felici. Prati verdissimi, sentieri bianchissimi, cieli blu, blu.

La nostra Vita.

Poi il radiologo termina la mammografia.

“Abbiamo finito signora, tutto bene.”

Vedi?

Va tutto bene se mi porti con te.

@FarfallaSulPrato

 

Condividi

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: