Premessa: per me cucinare vuol dire preparare qualcosa che dia soddisfazione a chi la mangia e non certo mettere nel piatto qualcosa che sia semplicemente “alla moda”.

Per anni la mia vita è trascorsa proficuamente senza mai avvicinarmi alle bacche di Goji, finché un giorno le ho assaggiate. Fresche. Devo dire che sono state una rivelazione e sebbene adesso non vada in giro a scofanarmi sacchetti di bacche come fossero semi di zucca (anche perché non sono regalate) sono davvero gradevoli, sono salutari in quanto ricche di antiossidanti e mi è venuta voglia di provarle con la pasta.

Un abbinamento che non può sorprendere se si pensa che le bacche di Goji appartengono alla famiglia regina incontrastata della cucina, le Solanacee (per intendersi: pomodoro, patata, melanzana, peperone, ecc…). Quello che ne è venuto fuori è un piatto gustoso, salutare e sicuramente abbastanza inusuale.

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 gr di spaghetti
  • 1 vaschetta di bacche di Goji (circa 100 gr)
  • 200 gr di tonno fresco
  • 50 gr di olive nere
  • olio evo
  • semi di sesamo al wasabi
  • sale q.b.

spaghetti-con-tonno-e-bacche-i-gojiLa preparazione del piatto è molto veloce perché il tonno richiede una cottura abbastanza rapida. Se per caso avete del tonno fresco che avete surgelato (perché avanzato da un altro pasto) questa è l’occasione per utilizzarlo.

Mettete a bollire l’acqua salata e nel frattempo pulite le bacche di Goji eliminando il picciolo (se volete fare i salutisti tenetelo da parte perché contiene molti antiossidanti): è una seccatura, lo so, ma è molto peggio trovarselo tra i denti mangiando. Non è facile trovare le bacche fresche in vendita, perché si deteriorano in breve tempo, ma potete comprarle online.

Tenendone da parte qualcuna intera per la guarnizione del piatto, tagliate a metà le bacche (lavoro certosino, lo so) e mettetele in una padella calda con un filo d’olio ad appassire, insieme alla loro acqua (ricordate: è come aprire un pomodoro). Lasciatele andare per qualche minuto e poi unite le olive che avrete private del nocciolo e tagliate a rondelle (tenendone sempre qualcuna da parte). Salate ed amalgamate il tutto a fuoco lento.

Nel frattempo avrete buttato la pasta e circa 3-4 minuti prima di scolarla unite il tonno a cubetti in padella sfumando con un po’ di acqua di cottura.

Scolate la pasta al dente e saltatela in padella a fuoco vivo aggiungendo un po’ di acqua di cottura. Poi impiattate aggiungendo qualche bacca fresca intera e qualche rondella di oliva. Io ho aggiunto anche una spolverata di semi di sesamo al wasabi per dare una nota piccante al piatto, ma non è fondamentale.

Eventualmente, per chi ama il piccante è possibile aggiungere un po’ di peperoncino fresco al momento in cui saltate la pasta in padella (se lo aggiungete prima rischiate di avere una “tonno, goji e peperoncino”).

Lello

Instagram: lellskitchen

Condividi

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: