Loading...

Il pensiero di Alex – Ricordo quegli anni tumultuosi (di Carla Malerba)

Il pensiero di Alex – Ricordo quegli anni tumultuosi (di Carla Malerba)

Ricordo quegli anni tumultuosi perché:  Malerba, nel compiere un viaggio accorato e onesto dall’infanzia fino all’adultità matura, scavando con sofferta lucidità  le piaghe della vita di una donna e riuscendo a mostrarne la portata di feritoie di luce attraverso il garbo dello scrivere poetico, ritorna in questi versi ai vent’anni e al loro irragionevole incanto,

La mia  bacchetta magica

La mia bacchetta magica

Silenziosa , importante, leggera e preziosissima, ecco la mia bacchetta magica… Ah dimenticavo invisibile agli occhi di tutti, patrimonio mio , personalisimo, con lei risolvo tutte le situazoni pratiche e  teoriche, effimere o impegnative…Mi è stata data in dono appena ho aperto gli occhi tra un vagito e l’altro anche se credo che già nel

La notte

La notte

Arriva la notte e con la notte arrivano i pensieri che si mischiano alla realtà, ai sogni e ai desideri. Alla notte non si resiste. Alla notte tutto è permesso, perfino amare nei silenzi sempre più arditi che si concedono come complici i sospiri. Sospiri irresistibili che nel buio clandestino della notte diventano carezze dapprima

Quando ti vedrò

Quando ti vedrò

Ecco, finalmente è arrivato l’ultimo giorno di lavoro; il venerdì, il giorno più atteso perchè porta con sè tutte le aspettative per il week end … eventi a cui partecipare, persone da incontrare, meritati momenti di relax. Mi sono svegliato presto questa mattina, prima del solito e non riesco a ripetere le operazioni quotidiane senza

San Valentino

San Valentino

Eravamo noi La coperta calda, il divano, un film romantico in tv che tanto sapevamo entrambi che non l’avremmo visto finire. Un posacenere, due calici di vino e i nostri sogni descritti nei particolari, vissuti nelle nostre menti. Antipasto di una cena lasciata a metà. Parole, baci, occhi negli occhi, tu che mi sentivi il

Ubriaca di malinconia

Ubriaca di malinconia

Due parole che abbinate creano l’immediata sensazione di un’ estrema tristezza. Ubriaca: colma, piena, traboccante di malinconia, quella malinconia che deriva dal dolore, dalla delusione, dal senso di vuoto, dall’agonia. Queste sono le parole usate in una delle più belle canzoni del panorama italiano, scritta da Franco Califano per Mia Martini nel 1973 ed intitolata

Fatti guardare Uomo.

Fatti guardare Uomo.

Ti guardo Uomo. Le pieghe sul tuo volto raccontano le dure battaglie combattute per vivere e a volte sopravvivere, parlano di duri ed estenuanti conflitti interiori che ti hanno segnato. Sono dolori profondi, respinti con il desiderio infinito di non arrendersi mai i solchi sul viso parlano anche della resa, perché quella lo sai che doveva

Era già bacio

Era già bacio

Di quel momento ho amato l’incisione quella che ha segnato un ricordo indelebile era già bacio quando il cuore accelerava le mani tremavano e i nostri sorrisi esplodevano nei tuoi occhi vedevo quella cosa che sentivo pure io quello che nessuno aveva oltre noi era già bacio la tua bocca tutto intorno il segreto di

Il pensiero di Alex – Se tüti i füssan tamme ti (Davide Ferrari)

Il pensiero di Alex – Se tüti i füssan tamme ti (Davide Ferrari)

Se tüti i füssan tamme ti perché: Ferrari, in controtendenza al pensiero dilagante di una bravura insita nella sola erudizione, ripone il senso della bellezza e dell’esistenza nello sguardo sul mondo, nella capacità di saper estrapolare dal vivere quotidiano la voglia di conoscenza, motore verso la scoperta o incanto di fronte al mistero. Rimettendo al

l Iove you…Cioccolato

l Iove you…Cioccolato

Buono, dolce, morbido, fondente, caldo,  e intrigante goloso e coccoloso,quasi quasi ti dedico questo mio  pensiero molto spettinato, a te, Cioccolato, e non scherzo, a te compagno dei miei silenzi, già perchè è nel silenzio che apprezzo di più il tuo gusto ed  è nel silenzio che a volte affido a te le miei gioie

L’amore è…

L’amore è…

Ci sono amori e ci sono innamoramenti. Ci sono fedeltà e ci sono tradimenti. Tutti nella vita abbiamo amato o ci siamo innamorati. Tutti nella vita abbiamo avuto storie che ci hanno fatto perdere la testa. Tutti nella vita siamo o siamo stati il sogno proibito di qualcuno. Si perché l’amore, quando arriva, travolge tutto

Tienimi con te

Tienimi con te

Tienimi con te nei tuoi sorrisi che ora come allora ti fanno strizzare gli occhi. Nel tuo gesticolare a volte nervoso e impulsivo che dopo poco non ti ricordi più… Tienimi con te quando guidi e io mi addormento, e tu mi sfiori la guancia per avvisarmi che siamo arrivati. Quando mi prepari la colazione

Buon compleanno!

Buon compleanno!

Sarebbe stato diverso oggi, se tu fossi stato qui! Sarebbe stato un giorno di preparativi oggi, tutti insieme a preparare per poi domani festeggiare. Di solito il nostro compleanno è nel periodo di carnevale e tu ci tenevi tanto a festeggiare… Tre compleanni in uno! I maccheroni fatti a mano con il giunco, come da

Vorrei

Vorrei

Vorrei fossi tu a leggere i miei appunti, quelle pagine scritte di getto a tarda ora, quando la gente dorme e io penso. Vorrei vedessi come trema la mia mano quando scrivo di noi, vorrei farti vedere come è calcato il foglio, quando metto su carta il nostro amore, quando la tua assenza si fa

Dialogo con il Fato

Dialogo con il Fato

“Ma il destino è dislessico scrive storie al contrario incompreso genio incomprensibile.”Egregio Signor Destino Sento il desiderio di scriverle questa mia lettera per raccontare e confidarle una mia piccola e recondita riflessione. So che lei ha molti nomi, ma pur sempre un ugual destino, girano molte voci intorno alla sua figura e sembra sia risaputo

Il cattivo tempo

Il cattivo tempo

Giunse il momento anche del Tempo che come il più avverso dei nemici si scagliò nel mio cammino. Come un guerriero impavido, sicuro di doverlo affrontare prima o poi, attendevo la sua strategia. La mia armatura era forte e il mio scudo implacabile, la mia spada era molto affilata e il mio elmo mi permetteva