Quando la passione latita parte 1

Precisiamo subito che il mio articolo non deriva da rinomate ricerche scientifiche ma da amici e amiche che, credetemi, sono meglio di Oxford e Cambridge messi insieme, soprattutto quando l’argomento è il sesso, il calo della libido, la coppia in crisi, la crisi.

Iniziamo col dire che il calo della libido nella coppia sembrerebbe non avere età, sembrerebbe anche non avere genere, non è infatti necessario che la coppia stia insieme da decenni né che il calo del desiderio sia solo per le donne e viceversa. Si tende a pensare di poter categorizzare il problema, ma così non è.

Alla base di tutto, sia per l’uomo sia per la donna, il desiderio sessuale deve essere una dote, ovvero, è un po’ come cantare, suonare, parlare, scrivere, ci sono talenti naturali e brocchi incapaci. Quindi, se il desiderio sessuale è nelle nostre corde e la relativa perfomance sono spontanei ed hanno successo, difficilmente il sesso sarà un problema, anzi nel tempo addirittura potrebbe migliorare, se invece il sesso, da sempre, è solo un esercizio da fare, per aumentare il “talento” allora, già lì, abbiamo un problemino. Ed ecco che se la coppia è assortita da uno talentuoso e da uno più brocco, a lungo andare il brocco inizia a scalciare. Perdonatemi l’infelice paragone ma il contrario di talento, in senso figurativo, è brocco.

Il brocco, dopo svariati esercizi, che l’amore per la materia gli ha avrà fatto compiere, arriverà al momento del “do not disturb” e lì iniziano i guai. Il partner innamorato chiederà più volte di fare sesso sfrenato come un tempo avveniva e dall’altra ci sarà il blocco, il vattene, il non ho voglia, ho mal di testa, lasciami stare ho avuto una brutta giornata ecc, ecc, ecc….

Fine prima parte ….

Arianna Capodiferro

Alias @arica72

Condividi

Comments (2)

  1. ..messa così, mi sembra un tantino semplificata.. ma aspetto il seguito e la conclusione, prima di commentare la tua riflessione..

Lascia un commento