Sei pericolosamente interessante, sei il pensiero scabroso che mi accompagna.
Sei un paio d’occhi da guardarci dentro e chissà… Perdercisi.
Sei bella, di quella bellezza normale che a me piace troppo: non eccessiva e appariscente e neanche del tutto anonima.
Sei una voce che mi accompagna, una risata contagiosa, un repentino cambio di tono se la cosa di cui si discute ti fa riflettere o se ti intriga, sei i tuoi silenzi, quelli che dicono tutto e niente, quei silenzi da interpretare.
Sei due labbra che sanno di perfetto, da baciare assolutamente.
Sei l’opzione A, che uno spera sempre diventi l’opzione C, senza passaggi… Salvo poi capire che la B racchiude il bello di te.
Sei senza sonno e nonostante questo hai ancora voglia di parlare.
Sei rilassante, come una canna o come un buon rum dopo una giornata da dimenticare.
Sei la cazzata che andrebbe fatta una volta almeno nella vita, col rischio abbastanza reale di prenderci gusto e di ripeterla più volte che si può.
Sei una camminata nei cinque sensi:
Miele e nutella, ma anche peperoncino… Un ottimo panorama su cui posare gli occhi… Una chioma da accarezzare, una testa posata sulle gambe… Un profumo erotico da tenere addosso il più possibile… Una voce suadente.
Che altro sei?
Ah sì… Sei sexy. E con questo chiudo il discorso. Arrossisci, abbassa lo sguardo e goditi il momento.

@immaginoleggero 

Condividi

Lascia un commento