Tutto quello che so mi è stato insegnato in famiglia, a scuola, sul lavoro.

Tutto quello che so non è tutto quello che vorrei sapere e non è nemmeno tutto quello che potrei sapere, però so che sono tante le cose che non so.

Tutto quello che so è la conseguenza della mia curiosità, curiosità verso i libri, la musica, il cinema ed il teatro.

Tutto quello che so è che non è mai abbastanza.

Tutto quello che so è che sono sempre stata una spugna, pronta ad assorbire tutto, anche troppo.

Tutto quello che so è che ci sono cose che non so ma mi butto, ci provo, perché mi appassiona scoprire.

Tutto quello che so è che fino a che avrò la possibilità, continuerò ad assorbire tutto quello che sanno gli altri e che vorranno regalarmi.

Tutto quello che so su di me è sufficiente per rendermi unica, particolare, vera.

Tutto quello che so sui miei sentimenti è che sono tanti, troppi ed ingombranti.

Tutto quello che so è che i sentimenti restano e le persone cambiano, forse lo diceva uno più famoso di me, ecco questo non lo so, ma so che è così.

Tutto quello che so è che la vita non mi ha insegnato nulla gratuitamente, non è una lezione a costo zero, è una lezione cara, difficile ed a volte è inaccettabile.

Tutto quello che so non è stato mai facile da imparare, da metabolizzare, da realizzare, ma quello che so è che ho sempre provato, lottato, vinto e perso.

Tutto quello che so ha radici profonde ed inestirpabili quanto un albero secolare.

Arianna Capodiferro 

alias @arica72

Immagine dal web 

Condividi

Lascia un commento