Dal benzinaio

Lei..

Ricordo ancora l’espressione del mio capo, quando 15 anni fa, mi fece entrare nel suo ufficio e mi disse “ci siamo! scegli la tua auto aziendale” e io risposi “nera metallizzata”!

Lui sorpreso mi rispose: “sì ma le porte, i cavalli, la cilindrata?”

“ahah”, risposi “beh certo! Le porte le vorrei, so anche andare a cavallo ma non ho preferenza per la forma… a cilindro dici?”

Quello fu il mio primo contatto con il mondo delle automobili.

Ancora oggi mi emoziono quando cambio l’aroma del mio profumino nell’auto, quando aggiungo un peluche o quando alcune simpatiche lucine, sul cruscotto, mi fanno compagnia durante i miei viaggi.

Qualche ora fa, però, ho avuto una piccola disavventura: stavo facendo benzina al distributore automatico e un uomo molto “stressato” ha parcheggiato dietro di me.

Stavo cercando di capire come si utilizzava il bancomat per fare benzina (saranno passati al massimo 5 minuti) e lui stizzito mi ha chiesto “verde, gasolio o GPL?!”

Presa alla sprovvista dissi “verde! (Credo)!”

“La aiuto io, sarà meglio”

… adesso mi trovo a bordo di un carroattrezzi perché mi hanno spiegato che la mia auto è DIESEL… però vedere il mondo da questa altezza è davvero emozionante!

Petrusca

———————————

Dal benzinaio

Lui..

Sono un uomo e come tale ho un rapporto simbiotico con l’auto. Del resto si sa, noi maschietti nasciamo geneticamente interfacciati alle automobili.

Da bambino ho avuto auto di ogni tipo: a pedali, radiocomandate e da collezione.

Io non lavo la macchina, non la profumo; però è più efficiente di un mezzo da competizione. Non attacco adesivi, Dio ci scansi dai peluches, ed il quadro strumenti lo controllo come farebbe il pilota di un aereo di linea.

Questo fino a qualche ora fa quando, fermo ad un distributore di benzina, ho cercato di aiutare una donna che, vista la lentezza, mi sembrava in difficoltà. Non sono nemmeno sicuro che sapesse che per far funzionare una macchina ci vuole del carburante, figuriamoci poi se di un tipo specifico.

Ok, lo so, ora mi direte che mi sono lasciato distrarre dall’avvenenza della signora, ma vi assicuro che ha sostenuto con decisione di dover fare benzina… verde.

Niente, in questo momento si trova su un carro attrezzi, perché la sua è un’auto DIESEL.

Ora, minimo, sarà colpa mia.

Mauro

Condividi

Lascia un commento