Timballo di rigatoni in padella

Il timballo è una specialità culinaria cotta al forno in un apposito stampo per essere serviti sformati. Diversi tipi di ingredienti, sempre molto ricchi e saporiti, dalla pasta al riso, carne bianca e rossa e via dicendo, a volte preparati anche con l’utilizzo di questi ingredienti all’interno di pasta sfoglia, pasta frolla o pasta brisè. Diffusi nella cucina siciliana già dal tempo degli arabi ai quali è probabilmente attribuito il nome, e tra cui ricordiamo il timballo con gli anelli e le melanzane; e nella cucina napoletana diffusi tra il ‘700 e l’800, per lo più in voga nelle cucine dei nobili ad opera di Vincenzo Corrado e Ippolito Cavalcanti, tra le più famose il sartù di riso, preparato ancora oggi.

Il timballo, nonostante sia un prodotto da forno, è facilmente riproducibile anche in padella, più o meno lo stesso procedimento ma con tempi di cottura decisamente ridotti. Ottimo con tonno e besciamella piuttosto che con melanzane e stracchino o con ragù di carne e prosciutto. 

Ingredienti per 4 persone:

350 gr di rigatoni o tortiglioni rigati

150 gr di mozzarella

150 gr di piselli cotti

passata di pomodoro o sugo di pomodori freschi q.b.

100 gr di formaggio grattugiato

basilico q.b.

Lessate la pasta in acqua salata e uscitela al dente. Nella pentola stessa, condite con formaggio grattugiato (rodez, parmigiano o pecorino romano) ed aggiungete i piselli. Mescolate con un cucchiaio di legno ed unite anche il sugo e la mozzarella precedentemente tritata. Condite con dell’altro sugo, con foglie di basilico e servite.

In alternativa, una volta lessata la pasta, amalgamatela nella pentola con formaggio, mozzarella tritata, piselli ed il sugo. Oleate una padella antiaderente cospargete con del pangrattato e versate la pasta. Cospargete con altro sugo e fate cuocere per 10-15 minuti (il tempo perfetto per far creare una crosticina deliziosa) Sformate in un piatto, fate rassodare, tagliate a fette e servite.

Condividi

Lascia un commento