Sapendo con certezza che cucina è sinonimo di creatività e che creatività è sinonimo di sperimentazione, la più alta forma di arte, è proprio la cucina. Ogni errore non è considerato tale e da un pizzico in più di qualcosa, può nascere il proprio nuovo cavallo di battaglia, la nuova ricetta da tramandare, il nuovo gusto che ricercavamo. A questo proposito potremmo sintetizzare dunque e dire che in cucina, almeno per il salato, non esistono errori.

Spiegato per l’appunto, che la sperimentazione è la parola chiave, vi è mai capitato di trovare ricette in giro sul web e di non provarle per paura del fallimento? O magari, perchè “poco funzionali”?? Ecco, è da mesi che la mia testolina si è impuntata per provare i tanto amati/ odiati magnun in pasta pizza.  Dei fantastici gelati salati con dentro prosciutto e mozzarella o classica margherita, insomma, come diavolo fa a rimanere lo stecco del gelato senza staccarsi?? Come si mangia?? E se nel forno si apre???

EBBENE, *momento di gloria* dopo averli provati, posso assicurarvi che oltre ad essere bellissimi per party, apericena, buffet e brunch, sono facilissimi da prepare, e no, lo stecco non si stacca.. anzi, si possono mangiare anche come classici gelati!!!

Ecco la ricetta per 11 magnum

  • 500 gr di farina integrale
  • 4 cucchiai di semi di sesamo
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 2 cucchiaini di sale
  • 1 bustina di lievito secco per salati
  • acqua tiepida q.b.
  • 2 melanzane 
  • 200 ml di passata di pomodoro
  • sale q.b.
  • origano q.b.
  • foglie di basilico q.b.
  • 100 gr di scamorza affumicata tritata
  • 2 albumi
  • 11 stecchini da gelato

Per prima cosa, in una ciotola di acqua fredda, versate un bicchierino di plastica da caffè colmo di aceto, e lasciate gli stecchi da gelato a bagno per 15 minuti. Passato questo tempo, risciacquateli con acqua calda e asciugateli per bene.

In una coppa di plastica capiente, versate la farina, i semi di sesamo, il lievito, l’olio extravergine d’oliva e con un cucchiaio amalgamate. Versate, poco alla volta, l’acqua tiepida ed impastate. Quando l’impasto inizierà ad amalgamarsi, aggiungete il sale e proseguite fino ad ottenere un composto sodo ed omogeneo. Coprite con pellicola e lasciate lievitare fino al raddoppio, o come l’altra volta, per 6-7 ore in luogo caldo.

Lavate per bene le melanzane e tagliatele a bastoncino. Cuocetele in una padella antiaderente con un filo di olio evo ed un pizzico di sale, lasciatele da parte a raffreddarsi del tutto.

Scaricate da internet una foto del classico magnum e ricalcate su un foglio bianco la forma, senza stecco. Ritagliatela e copiatela su un cartoncino spesso (come quello dei pacchi postali), ritagliate e ricoprite di pellicola trasparente o di carta d’alluminio. 

Dividete la pasta lievitata in due parti completamente uguali, tenetene una da parte e stendete l’altra, su di una spianatoia infarinata. Spessore 0,5 mm, cospargete di farina e col il coppapasta fai da te ed un coltello, ricavate le vostre formine. Dovranno uscirne 11 pezzi. Procedete così anche con la pasta pizza messa precedentemente in disparte. Dividete adesso, le formine, 11 ed 11. Sulle prime 11, stendete un cucchiaino di sugo con origano, sale ed un filo di olio extravergine, mi raccomando, non arrivate sui bordi. Adagiate le melanzane, la scamorza affumicata tritata, una fogliolina di basilico e posizionate lo stecco del gelato premendo per bene in modo che non si stacchi. Continuate così per 11 gelati, mentre cospargete gli altri 11 pezzi con gli albumi montati con una forchetta. Adagiate questi ultimi sui primi e premete bene sui bordi. Spennellate con l’albume e posizionateli su una teglia antiaderente oleata. Cuocete a 180° per circa 25-30 minuti. 

Condividi

Lascia un commento