L’estate sta finendo e un anno se ne va….

Eccoci, di nuovo a fine estate ed è sempre lo stesso tormentone. No, non parlo della canzone, che è stata un vero tormentone musicale per molti anni, parlo dei soliti discorsi di fine estate e delle promesse per il mese successivo. È quasi peggio della fine dell’anno, dove tutti, chi più chi meno, tirano le somme e progettano il futuro.

Si avvicina settembre e già si parla con nostalgia dell’estate, dei vecchi amici ritrovati, delle nuove amicizie nate sotto l’ombrellone, amori sbocciati e finiti in una calda notte d’estate, delle abbuffate a tavola ecc ecc.

Poi, finito di lamentarsi, ecco i buoni propositi: a settembre dieta, mi iscrivo in palestra, cambio lavoro, mi metto a studiare sul serio, restiamo in contatto, vieni a trovarmi in città e chi più ne ha più ne metta.

Sempre i soliti discorsi, solite promesse che non manteniamo mai,o quasi.

Arriva settembre e tutto torna come prima, solita routine, stessi amici, stessi amori, come se l’estate appena passata non ci avesse lasciato nulla, se non rimpianti. 

Forse dovremmo solo goderci di più il tempo, le persone, i luoghi, assimilare tutta l’allegria e il calore dell’estate e farne tesoro per il prossimo inverno.

@danpuzzle72

Immagini dal web

Condividi

Lascia un commento