Qualsiasi cosa io stia facendo se sento anche in lontananza alcune canzoni io mi fermo e mi emoziono.

Tutte le volte la prima volta.

Una di queste è Sapore di Sale, canzone del 1963 scritta da Gino Paoli, arrangiamento di Ennio Morricone.

(Mica cotiche…!)

Sapore di sale è una di quelle canzoni che, nonostante ricordi l’estate è anche la tipica canzone che ricorda un momento, un istante, un periodo, un amore..

L’ascolto e mi si aggrovigliano sempre le budella, penso ad un periodo della mia vita quello dell’infanzia, erano gli anni 70 ed in famiglia Gino Paoli faceva cantare sempre mamma e papà; ricordo l’adolescenza ed i primi amori negli anni 80 ascoltavamo Sapore di Sale perché uscivano i film con Isabella Ferrari e Massimo Ciavarro ed in qualche modo, da ragazzina sognavamo tutte il nostro Ciavarro; mi fa ricordare gli anni 90 perché Gino Paoli tornava al successo con una canzone meravigliosa Una Lunga Storia d’amore nel disco che fu una raccolta dei suoi brani più belli.

Ed ecco che passano gli anni, i miei, i vostri, e certe canzoni anche se magari non sono proprio della tua epoca te le senti sempre addosso, come vestiti bagnati, appiccicati a te, passano gli anni e Sapore di sale ti lascia sempre in bocca “un gusto un po’ amaro” e ti devi rinfrescare i pensieri e “ti butti nell’acqua” …

@arica72

Immagini dal web 

 https://youtu.be/qm-37t8QEr0

Condividi

Lascia un commento