Il profumo del pane saliva,
s’infilava tra noi, c’abbracciava;
la finestra gli aveva dato il permesso
di stare dentro la stanza,
ed era abbastanza
quella fragranza innocua
a ridestare la speranza
che un giorno anche il tuo cuore
m’avrebbe avvolto
della stessa sostanza
di farina e acqua.

(da L’amore non ha via, Flower-ed, Roma 2016)

Alessandra Corbetta

www.alessandracorbetta.net

Condividi

Lascia un commento