Dovessi stilare una lista dei miei dolci preferiti, sicuramente al primo posto metterei il tiramisù. Il tiramisù è un dolce letteralmente italiano a cui dobbiamo attribuire le origini al Veneto e al Friuli-Venezia Giulia, negli anni 60. Addirittura nel Giorno Europeo 2006 (festa dell’Europa, 9 maggio) venne scelto per rappresentare l’Italia nell’iniziativa Sweet Europe e nel 2013 è stato dichiarato piatto ufficiale della 6° giornata Internazionale della Cucina di New York.

Come ingredienti base, prevede savoiardi, mascarpone, caffè, uova e l’immancabile cacao amaro. Generalmente ha una forma tonda, ma viene assemblato anche in bicchieri, o come da ormai classico, in pirofile rettangolari e quadrate. Oggi, vi spiego come creare le girelle di tiramisù e come poterlo rendere un dessert per Halloween.

Ecco gli ingredienti:

250 gr di savoiardi

500 gr di ricotta

1 bicchierino di caffè amaro.

3 cucchiai di nutella

Cacao amaro q.b.

Zucchero a velo q.b.

Tritate in un mixer i savoiardi fino a renderli farina e nel frattempo in una coppa, montate a mano o con le fruste elettriche la ricotta. Con un cucchiaio, dal basso verso l’alto incorporate nella ricotta la farina di savoiardi ed il caffè. Il composto deve risultare sodo, compatto e per nulla appiccicoso. In caso contrario unite qualche altro savoiardo tritato. Coprite il composto e lasciatelo riposare 15 minuti in frigo o a temperatura ambiente. Passato il tempo trasferite il composto in un foglio di carta velina e con l’aiuto delle mani, stendetelo in forma rettangolare per uno spessore di 0,5 cm. Distribuite la nutella su tutta la superficie e iniziate ad arrotolare, aiutandovi con la carta forno. Cospargete con il cacao amaro setacciato e richiudete, sempre nella carta da forno, il tiramisù. Lasciate riposare in frigorifero fino al momento del consumo. 

Per renderlo adatto ad Halloween, stampate su carta la forma di un pipistrello e ricavatene lo stencil. Adagiatelo sul dolce e cospargete con zucchero a velo per crearne la forma. Il tiramisù di halloween, è pronto per essere servito.

Si conserva in frigorifero per 2 giorni.

Condividi

Lascia un commento