Il mare d’inverno

Ho scritto ad un amico, pensavo fosse al lavoro e invece mi ha risposto che si stava recando al mare.

Sarà quel mio lato sognatore ma io da quella frase ho subito respirato il fragore delle onde e così la mia risposta è stata “il mare d’inverno” e di getto mi sono partite in testa le note della canzone di Loredana Bertè.

E’ stato istintivo come un battito di ciglia.

Il suo tono graffiato, è un po’ come la sinfonia di quel mare…graffia malinconico tutto, soprattutto il cuore.

Il mare d’inverno

è un concetto che il pensiero

non considera

è poco moderno

è qualcosa che nessuno

mai desidera…

 

Mare mare

qui non viene mai nessuno

a trascinarmi via

Mare mare

qui non viene mai nessuno

a farci compagnia…

 

La Bertè è nata vicino a quel paese a cui sono legata per origini e profumi, la durezza di quella terra poco capita e spesso guardata di sottecchi.

La Calabria.

Mesi fa è stata proprio l’immagine del “mio” mare a salvarmi dalla paura, una foto…scattata d’inverno.

Pensavo di essere su quella riva e non in quella stanza verde e gelida.

Debora Alberti

Immagini dal web

Condividi

Lascia un commento