Polpettine da aperitivo con mortadella e peperoni

Al giorno d’oggi, una delle poche certezze che da gioia alla vita di ognuno di noi, è il cibo.
Una giornata pesante, si affronta meglio se al mattino ad esempio si fa un’abbondante colazione, e lo spuntino alla mezza mattinata con l’importante compito di riattivare il cervello? O anche ancora notizie catastrofiche “digerite” meglio se attutite da dolci (torte, cioccolatini, mini porzioni di dessert al cucchiaio), per non parlare della fine di una giornata difficile e da cancellare, da affrontare con un caloroso aperitivo. 
Ecco, per l’appunto, l’aperitivo, è un vero e proprio rito svolto dalle 18.00 alle 21.00 come pausa di relax post lavoro.
Si compone di stuzzichini come olive, patatine, salatini, frutta, frittini (di pesce e non) e bevande alcoliche e non alcoliche. Se prolungato oltre l’orario di cena, diventa happy hour e a queste delizie citate, vengono aggiunti finger food di ogni tipo da degustare come sostituti della cena.

Vi sarà capitato almeno una volta di ospitare a casa amici o conoscenti o parenti o colleghi e di non avere idee per un aperitivo easy, gustoso, sfizioso e soprattutto velocissimo… ecco, quel panico tremendo che tutti avrete immediatamente ricordato, quel panico lì che si viene a creare sui nostri volti, da oggi sarà solo un ricordo lontano.

Ecco un’idea economica e last minute per delle polpettine non fritte.
Ingredienti:
2 peperoni grandi
sale – pepe – origano
pangrattato q.b.
formaggio grattugiato q.b.
150 gr di mortadella a cubetti

Tagliate a dadini i peperoni e lessateli in abbondante acqua salata. Una volta ben cotti e morbidi, trasferiteli in uno scolapasta e lasciate cadere il liquido in eccesso per almeno 15 minuti, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio.

Versate i peperoni in un boccale e con un mixer ad immersione frullateli fino ad ottenere una cremina densa e senza grumi. Unite alla crema di peperoni, versata in una coppa, sale e pepe a piacere e tanto pangrattato quanto basta a rendere il composto compatto e sodo. Formate una palla, copritela con pellicola trasparente e lasciate riposare in frigorifero per 15 minuti.

Trascorso il tempo, prelevate una parte di composto, appiattitela tra le mani, posizionate al centro un cubetto di mortadella, chiudete e formate una polpetta, o polpettina o crocchetta come preferite; continuate così fino alla fine del composto. In un piatto, unite una parte di pangrattato ed una parte di formaggio grattugiato (pecorino romano o rodez) ed un pizzico di origano, impanate le polpette e cuocetele in una padella antiaderente con un filo di olio extravergine d’oliva. Potete cuocerle anche in forno a 200° per 10-15 minuti, sempre con un filo d’olio evo.

Servite le polpette in coppette ed accompagnatele con un vino rigorosamente bianco, secco e fermo.

Condividi

Lascia un commento