Il profumo dei suoi capelli
al 21 settembre
erano le mani dopo le braccia,
le teste chiuse degli ombrelloni,
le cannucce a colori per strada;
erano le onde calme,
le alghe parallele alla spiaggia,
i pensieri in volo come aquiloni in fuga.

Il profumo dei suoi capelli
al 21 settembre
erano i soliti rumori dispettosi
che prima di andarsene fa l’estate.

Alessandra Corbetta

www.alessandracorbetta.net

IMMAGINI DAL WEB

Condividi

Lascia un commento