Ancora…

(liberamente tratto da) Ancora di Edoardo De Crescenzo

Ho dissacrato una delle più belle canzoni d’amore, per me, mai scritte. 

Non me ne voglia nessuno, è solo un omaggio, solo un po’ strano.

È notte alta e sono sveglio

sei sempre tu il mio chiodo fisso.

Edo, per favore, non far così,

e comunque ti pare l’ora questa.

Insieme a te ci stavo meglio

e più ti penso e più ti voglio.

Lo, so, ma quando una storia è chiusa

è chiusa. Ti devi rassegnare.

Tutto il casino fatto per averti

per questo amore che era un frutto acerbo

e adesso che ti voglio bene io ti perdo…

Edo, lo sai, al cuor non si comanda.

Lui si è preso cura di me,

dopo che ci siamo lasciati…

Ancora ancora ancora…

Ancora lo dovrei dire io…

perché io da quella sera

non ho fatto più l’amore senza te

e non me ne frega niente senza te.

Hai fatto malissimo,

ogni lasciata è persa.

Magari ne trovavi una meglio.

Anche se incontrassi un angelo direi:

«Non mi fai volare in alto quanto lei».

Edo, non ero io la causa,

eravamo strafatti quella sera.

È notte alta e sono sveglio

e mi rivesto e mi rispoglio

Per favore, smettila,

ora dormi che sono le tre di notte

mi fa smaniare questa voglia

che prima o poi farò lo sbaglio

Edo, non fare cazzate,

lo sai che papà è cacciatore.

di fare la pazzia, venir sotto casa

tirare sassi alla finestra accesa

prendere a calci la tua porta chiusa, chiusa…

Provaci Edo, lascio Orfeo libero

poi vedi tu, ti stacca una gamba

e anche il…

Ancora ancora ancora

perché io da quella sera

non ho fatto più l’amore senza te

e non me ne frega niente senza te.

Ecchepalle, così non lo farai mai più,

né con me né con altre.

poi lo diamo in pasto ai maiali.

Anche se ci mangeranno poco.

Ancora ancora ancora…

Edo, ora attacco e vaffanculo. Ancora, ancora, ancora una volta…

by Sthepezz @Conte27513375

per Tantipensieri

immagini dal web

Condividi

Lascia un commento