“Una parola detta piano basta già ed io non vedo più la realtà.”

Bastava questa frase della canzone scritta da Ivano Fossati “Un’emozione da poco” e poi interpretata magistralmente da Anna Oxa, a farmi venire voglia di scoprire, riscoprire e far vivere le mie emozioni. Si era nel ‘78, al Festival di Sanremo arrivò al secondo posto, e poi fu un grande successo.

E’ proprio dalla musica che ognuno riesce poi a sentire meglio certe emozioni, il motivo delle canzoni le ripropone nel tempo, facendole di volta in volta rivivere.

“…io non vedo più la realtà non vedo più a che punto sta
la netta differenza fra il più cieco amore
e la più stupida pazienza”

Non c’è emozione più intensa di quella percepita, sentita con poco, quando questa si materializza dentro di te, con un prorompere, incoerente e imponente. Basta sì, un sussurro che stravolga il sentire un amore folle in lotta con una ragionevole pazienza.

“invece per me, più che normale
che un’emozione da poco mi faccia stare male”

La carica che ti riesce a dare una ‘piccola’ emozione, tra tutte l’innamoramento, fa si che non si riesce a vedere più questa differenza, tra passione e ragione.

“dimmi, dimmi, dimmi che senso ha
dare amore a un uomo senza pietà
uno che non si è mai sentito finito
che non ha mai perduto, mai per me, per me una canzone
mai una povera illusione un pensiero banale qualcosa che rimane”

Struggente emozione, che ti coinvolge visceralmente, ma poi rischi di cedere e di far prevalere appunto la ragione, se capita che talvolta sia un’emozione non corrisposta. Ma che tu senti scoppiarti dentro nonostante tutto:

“no, io non vedo più la realtà
né quanta tenerezza ti da la mia incoerenza
pensare che vivresti benissimo anche senza”.

Nasce da poco ma, se è vera e reciproca, l’emozione dell’amore è appunto viscerale ed è bello sentirla così, un qualcosa che tocchi, che ti tocca nella testa e in tutto te stesso e ti porta finalmente ad amare, davvero.
In fondo, è appunto questa la chiave dell’amore. Farlo infiammare e sviluppare a partire dal “poco”, da un gesto, da un sussurro, da uno sguardo che possono sembrare piccolezze ma non son’altro che i piccoli semi da cui può elevarsi un grande e fruttuoso albero di passione, di amore, di vita.

@_Belcor_ per @tantipensieri

immagine dal web

Condividi

Lascia un commento