La storia della ricotta ha origini molto antiche. Testimonianze storiche attribuiscono la scoperta alle civiltà Sumere e dell’Antico Egitto, mentre una citazione contenuta nell’Odissea parla della sua diffusione in ambiente Greco e poi Romano. Nel Medioevo visse un particolare periodo di splendore, e la tradizione cristiana attribuí a San Francesco d’Assisi l’insegnamento delle tecniche per ottenere la massima eccellenza di questo prodotto ai pastori laziali.

Collacata negli alimenti magri, la ricotta prevede dalle 130 alle 240 kcal per 100 gr di prodotto, ricca di qualità proteiche è sconsigliata solo a chi soffre di intolleranza ai latticini.

Prepararla in casa è molto semplice e veloce e con questa dose si ottengono circa 200 gr di prodotto.

Molto utilizzata in cucina, dolce e salata, vi parlo anche di un’idea per la cena o per uno spuntino leggero che la vede protagonista.

Ingredienti:

1 l di latte fresco

Succo di 1/2 limone filtrato

2 cucchiaini rasi di sale fino

200 gr di farina 00

100 gr di semola rimacinata

200 gr di farina integrale

10 gr di lievito di birra

1 cucchiaino di sale fino

1 cucchiaino di zucchero semolato

2 cucchiai di olio extravergine d’oliva

300 ml di acqua tiepida

2 carciofi

Pepe q.b.

Versate il latte in un pentolino e portatelo al bollore. 

Unite il sale ed il succo del limone filtrato. Mescolate con un cucchiaio di legno e coprite con un canovaccio pulito. Lasciate riposare per 10 minuti e passato questo tempo con una frusta mescolate velocemente per rompere il caglio. Passate il contenuto del pentolino su un colino per eliminare il liquido e tenere il formaggio. Versate la ricotta negli stampini che trovate in ferramenta o nei grandi casalinghi e schiacciate leggermente per far uscire tutto il siero in eccesso. Lasciate riposare in frigorifero per un paio di ore. Nel frattempo, in una coppa unite la farina 00, la semola e la farina integrale. Aggiungete l’olio evo, lo zucchero, il lievito in polvere o il cubetto sbriciolato e l’acqua tiepida, poco per volta, solo quando serve. Impastate per un paio di minuti, unite il sale ed impastate ora energicamente fino ad ottenere un panetto morbido ma compatto. Coprite con pellicola e lasciate lievitare fino al raddoppio. Ricordate che più tempo farete lievitare più la pizza risulterà leggera e digeribile.

Pulite i carciofi, lessateli ed una volta cotti, schiacciateli con una forchetta. Uniteli in una coppa con la ricotta e con un cucchiaio mischiate fino ad ottenere un composto morbido. Salate e pepate a piacere. Stendete in una teglia oleata metà panetto della pizza e farcite lasciando 1 cm dai bordi con il composto di ricotta e carciofi. Ricoprite con il restante impasto per pizza, premete bene sui bordi e lasciate lievitare per 10 minuti coperta da un canovaccio. Preriscaldate il forno a 200° ed infornate la pizza in forno statico per circa 15 minuti. 

Potete cuocerla anche in padella ed una volta pronta, non conservatela in frigorifero, ma in luogo asciutto e dentro una busta per pane o per congelamento.

deborah

Condividi

Lascia un commento