Sono ormai le quattro di una mattina qualunque, ancora una giornata inutilmente sola.
Ci sono giorni che ti giri a destra ed a sinistra per cercare di capire il vero significato delle parole Amore, Amicizia, Affetto, Sincerità, Rispetto. Hai sempre pensato di conoscerlo ed a tuo modo l’hai donato agli altri, anche un semplice sorriso… magari nascondeva l’angoscia che comunque restava ben chiusa nel cuore.
Ti ritrovi a chiudere gli occhi e fermare il tempo, questo tempo che scorre inesorabile e non porta ristoro, vuoi fermarlo mentre lui beffardo guarda  e col suo ghigno strappa il cuore, lacera ancora le ferite.

Sono una donna, forte, decisa, disinvolta, sicura di sé e delle sue emozioni… ironica e sensuale, così mi dicono.
Ma sono solo una donna, un puntino sconosciuto e confuso con un oceano di pensieri, un vulcano di emozioni…un cratere ardente. Infinite cose girano nella testa e nel cuore, mescolandosi, un turbinio di emozioni solcano la mia essenza a volte la strapazzano, la lacerano e la maltrattano.

Cammini sorridendo perché la vita appaia più colorata, questo non significa essere felici, ma il desiderio è cercar di rendere ogni giorno meno triste e pesante.
Poi senti che hai bisogno di una mano e allora ti rivolgi a coloro in cui hai creduto, di cui ti sei fidata, ma non ci sono o il loro sguardo è rivolto da un’altra parte.
Cerchi qualcuno a cui aggrapparti, di cui fidarti, una mano tesa verso di te.
Li chiami… chiedi, chiedi… chiedichiedichiedichiedichiedi
Nessuna risposta arriva, allora vuoi fuggire per sempre, per scoprire che vicino c’è qualcosa che si muove.

Vuoi decidere TU la direzione da prendere, apri gli occhi e scopri che nulla è allo stesso modo né allo stesso posto.

La fiducia è una cosa importante, ma non va scambiata con la cecità o il menefreghismo. Col tempo si impara che fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio.
In una relazione la fiducia non è (soltanto) sapere il più possibile su chi si ha di fronte, è anche avere le porte aperte verso l’altro, non avere segreti e non avere problemi a mostrare ciò che si ha dentro. Io mi fido se mi racconti tutto e non hai problemi a spiegare cose.
La fiducia è in me che ascolto ma anche in te che parli!

Marinella per @tantipensieri

immagini dal web

Condividi

Lascia un commento