Gessetti.

Gessetti.

Primo mattino corro in stazione a cercare di prendere almeno il secondo treno perché come al solito arrivo tardi quindi a prendere il primo ci ho rinunciato da mesi. Il problema è che per trovare un posto libero devi avere qualche aggancio direttamente con Roma a quanto pare bisognerebbe scomodare il Papa o avere buoni rapporti

invisibile

invisibile

 invisibile… come quel  che non  esiste come  una voce che non si  sente   invisibile come una  cosa che non si tocca, come un pensiero che sfiora ma non  si  forma. Invisibile come tutte quelle mani che  aiutano  ma  non se ne accorge nessuno  come  quegli occhi  che  chiedono  senza parlare e che  vengono  chiusi per