Ma come fai………a nun ricorda’.
Come fai a scordatte li pensieri
quelli che nasceveno da soli
insieme a me
Stanno sempre li’
ce guardano, ce pijano pe’ mano
er còre e’ n’archivio
nun se cancella gnente
de quello che l’ha fatto batte
forte come er vento de tempesta
rosso come er sangue
unico come l’occhi tua
occhi che rideno
occhi che piangono
occhi che se interogano
sur futuro
su quello che sara’
Poi pero’ divento io
me trasformo
dico scemenze
pe’ fatte ride un po’
pe’ fatte scorda’
la vita quello che ce fa’
quello che nun ce vole da’
Me sento un re quanno ridi
anche esse buffoni
te po’ fa’ senti re
se l’occhi tua se aprono
se schiariscono
e diventano solo robba mia.

Jack

per tantipensieri

immagine dal web

Condividi

Lascia un commento