Strappato un sopracciglio sei già un altro
e la rifrazione dello specchio,
in cui già diverso ti guardi,
ti racconta una storia nuova:
sono tutte storie, d’altra parte;
soprattutto quella di essere costanti.
La coerenza è il ghigno altalenante dei bugiardi
che preferiscono la codardia alle favole.

Poesie tratte da: Alessandra Corbetta, Essere gli altri, Erato, LietoColle 2017.
Foto dell’autore.

Condividi

Lascia un commento