#tantefinali

Quella stessa folla che ogni giorno legge questo blog e aggiunge un mattone importante per costruire questo muro dal quale appaiono finestre che affacciano sul mondo. Che poi chi scrive e chi legge si perde tra la folla, si mescola a facce tutte uguali e sempre diverse, eppure si era così vicini senza saperlo, la fretta di questa vita frenetica non ha dato modo di conoscere meglio autore e lettore e, spero, che questo brano possa in qualche modo avvicinare i lettori a questo blog. Perché il blog siete tutti voi, non solo chi pubblica articoli, perché senza di voi non ci sarebbe ragione di scrivere. E tu uomo nell’ombra illuminato dalla luce timida del mattino, che viaggiavi su quel treno ci hai dato uno spiraglio e un’ispirazione per portare avanti questo percorso.

Grazie, a te e a tutti voi

Giuseppe Caputo per @tantipensieri

Immagine dal web

Condividi

Lascia un commento