Per tutte le volte che mi hai guardato. Per tutte le volte che mi hai sorriso. Per ogni volta che mi hai preso la mano, che l’hai tenuta e che l’hai lasciata andare. Per ogni volta che mi hai sgridato, urlato dietro, detto basta e sei scappata. Per ogni volta che sei tornata, anche per l’ultima. Per tutte le volte che ho provato a spiegartelo, per tutte le volte che abbiamo provato a capirlo. Per ogni volta che l’abbiamo vissuto. Per tutte le volte che l’abbiamo raccontato, che abbiamo pianto e subito dopo riso. Per ogni volta che ci siamo detti piano le cose e per tutte le volte che abbiamo alzato la voce. Per ogni volta che ci siamo corsi incontro e poi corsi dietro. Per ogni volta che tu correvi e io stavo fermo. Per tutte le volte che mi hai fatto cambiare canzone e per tutte le volte che l’abbiamo stonata. Per tutte le volte che hai deciso tu e per ogni volta che non ho deciso io. Per tutte le volte che mi hai fissato senza parole e per tutte le volte che le parole hanno fissato me al muro. Per tutte le volte che l’abbiamo fatto e per tutte le volte che avremmo voluto farlo. Per tutte le volte che mi hai baciato di fretta e per ogni volta che un bacio durava una stagione. Per ogni volta che hai fatto le valigie e per ogni volta che le hai disfatte. Per ogni volta che le ho fatte io e per l’unica volta che non le ho disfatte. Per tutte le volte che dicevi che io no e per ogni volta che io dicevo ma tu sì. Per ogni volta che ho perso, per ogni volta che ho vinto, per ogni notte e per ogni giorno.
E per tutte le volte che ho trovato coraggio e per ogni volta che ho avuto paura di tutto.
Anche per ogni volta che ho distrutto la grammatica a causa tua, sì.
Per tutte queste volte e anche di più, fossi lì, io ti abbraccerei.

@Italicuss per @tantipensieri

Immagine dal web

Condividi

Lascia un commento