Tra le mie ultime sensazionali scoperte in fatto di cucina, troviamo la pasta frolla vegana. In giro ci sono parecchie varianti e a dirla tutta, avendone provate parecchie, non credevo fosse così buona; si sa, una pasta frolla al burro è letteralmente un’altra cosa rispetto a quella con l’olio e così anche una frolla senza uova rispetto a quella che le contiene; insomma, con alcune ricette se ti aspetti un biscotto buono e gustoso, sbagli alla grande. 

Non è il caso di questa ricetta fantastica -scoperta quasi per caso- che nonostante l’assenza di burro e uova, è morbida, delicata e si presta per crostate, biscotti, biscotti farciti e dovete assolutamente assaggiarla, non ve ne pentirete.

Ecco gli ingredienti per circa 30 biscotti:
300 gr di farina integrale o farina 00
200 gr di zucchero o zucchero di canna
scorza grattugiata di 1 limone
50 ml di succo di limone
1 pizzico di sale
1/2 bustina di lievito per dolci
100 ml di acqua naturale
130 ml di olio di semi di girasole 

Ingredienti per la farcia:
3 kiwi
100 gr di fragole
100 gr di ciliegie
1 mela
zucchero semolato q.b.

OPPURE potete farcire i biscotti con una gustosa crema vegan alle mandorle,
Ingredienti:
200 ml di latte
2 cucchiai di farina 00
2 cucchiai di zucchero
1/2 fialetta di aroma alle mandorle + 40 gr di mandorle tritate finemente

N.B. Lo so, nella pasta frolla il lievito non si mette; ma che posso farci, vado matta per i biscotti alti!!

Su di una spianatoia ben infarinata, formate una fontana con la farina ed unite al centro l’olio, l’acqua, il sale, il lievito, lo zucchero, la scorza grattugiata del limone e l’aroma. Impastate la frolla vegan energicamente ed una volta ottenuto un panetto morbido, elastico e non appiccicoso, coprite con pellicola e fate riposare 20 minuti in frigorifero. Nel frattempo preparate il ripieno dei biscottini. Tagliate a dadini i kiwi e versateli in una padella antiaderente con 2 cucchiai circa di zucchero semolato. Cuocete a fiamma media, mescolando spesso, finchè il composto non risulterà denso come una marmellata. Trasferite la composta in un piatto e lasciatela raffreddare. Stesso procedimento con fragole, ciliegie e la mela (in quest’ultima vi consiglio anche l’aggiunta di un pizzico di cannella e dell’aroma al rum a cottura ultimata). Serviranno a farcire in modo diverso i vostri biscotti, ma potete utilizzare anche un solo tipo di frutta. Se decidete di utilizzare la crema alle mandorle invece, con una frusta, mischiate la farina e lo zucchero in una pentola, unite il latte e portate sul gas. Cuocete a fiamma media e mescolate di continuo come per una classica crema pasticcera finchè non raggiunge il bollore, ci vorranno circa 5 minuti. Una volta addensata, lasciatela raffreddare ed unite l’aroma e le mandorle tritate.

Trascorsi i 20 minuti, stendente la frolla a circa 0,5 mm e con un coppapasta tondo di circa 5 cm di diametro, ricavate dei cerchietti. Al centro di ogni cerchio, distribuite una porzione di composta, alternando tra loro i gusti, oppure farcite con la crema alle mandorle e ricoprite con un altro cerchio di frolla. Sigillate bene i bordi con i rebbi di una forchetta e adagiate i biscotti in una teglia ricoperta da carta forno o leggermente infarinata. Cuocete a 180° per circa 20 minuti o finchè non saranno cotti e del colore che più gradite.

Decorate con zucchero a velo e se volete conservarli, una volta completamente freddi, riponeteli in una scatola di latta oppure in una busta per congelamento. Mantengono la loro fragranza e la loro morbidezza per 1 settimana. 

debhdeh per @tantipensieri

Foto dell’autrice

Condividi

Lascia un commento