Volevo

Volevo

Volevo un cielo come questo e spesso c’è. Volevo essere come mi sarebbe piaciuto essere e qualche volta lo sono. Volevo raccontare una bella storia e volevo anche che qualcuno l’ascoltasse ed è accaduto. Volevo ricordare un sacco di cose, che mi avrebbero fatto compagnia quando fossi rimasto solo e infatti ne ricordo moltissime. Volevo

Le capre

Le capre

Alla festa delle capre è stato chiaro il belante pascolare intorno al caglio delle cose, quel circumnavigare esaustivo ed estenuante pari al tema fatto in classe con la biro dimentica di tracce blu e un senso di irrisolto Ferdinando pellegrino, io capretta col muso nell’erba del vicino.Alessandra Corbetta (foto dal web)