Sembra un sabato sera come tanti, facciamo la pizza, accendiamo la tv, mio marito apre una bottiglia di buon Cartizze, mia mamma si lascia coccolare da noi (da quando è morto papà le fa molto piacere), il mio giovane cugino sta preparando l’ultimo esame ed è costretto a casa. Insomma: una serata in famiglia, di quelle che profumano di buono, ma anche di quelle che sai già come andranno. A volte è bellissima la prevedibilità delle abitudini. Quella sera invece…
Durante la cena la tv fa solo da sottofondo e il tg serve per intavolare un discorso o per fare un commento che poi diventa scherzoso o serio, a seconda del momento. Quella sera Rai Uno trasmette uno speciale su Lucio Battisti e improvvisamente ecco che la serata cambia imprevedibilmente: si crea una specie di incantesimo, di fascino, di rapimento musicale in cui 3 generazioni cantano Battisti.
Surreale…
È come se Lucio quella sera potesse diventare una specie di colla, di calamita, di trait d’union tra i 75 anni della mamma, la fascia di mezzo mia e di mio marito e i meno di 30 anni di mio cugino. Tutti e 4 cantavamo Battisti.
Magia…
Su “Acqua azzurra acqua chiara” siamo già praticamente un coro, cantiamo e balliamo, mentre apriamo la seconda bottiglia. L’amaro e il caffè ci aiutano a sciogliere le ugole, ad ogni canzone aggiungiamo un ricordo: io ero lì, io non ero nato, io avevo 2 anni, tu eri già nata..
Ad ogni pezzo si associa un’emozione.

Capire tu non puoi, tu chiamale se vuoi emozioni..

In effetti non so se riesco a trasmettervi la bellezza di quella calda serata di inizio settembre, ci sto provando.
La trasmissione si chiude con il famoso duetto Mina canta Battisti datato, mi pare 1972 ed anche in quel momento canticchiamo ma, sale l’attenzione e l’emozione, di ascoltare questi due meravigliosi cantanti che mischiano le loro voci ed il sangue, mischiano sorrisi e dolore, mischiano un po’ anche le nostre vite.
Riescono a cantare canzoni così tanto diverse, ma perfettamente sincrone, e inevitabilmente chi ascolta si fa coinvolgere sempre di più.
Mina e Lucio, Lucio e Mina… “Insieme”, “Mi ritorni in mente”, “Il tempo di morire”, “E penso a te”, “Io e te da soli”, “Eppur mi son scordato di te” e “Emozioni”.

Devo aggiungere altro?

arianna1972 per @tantipensieri
Immagine dal web

Condividi

Lascia un commento