È ufficialmente autunno, ma nei mercati ortofrutticoli si riesce ancora a trovare frutta tipicamente estiva, anche grazie al clima caldo che non accenna ad andare via.
Tra questi frutti estivi ci sono le pesche, che non essendo particolarmente amate da me, vengono quasi sempre snobbate, ma non è questo il caso. Questa volta, ho voluto trasformare la tipica torta di mele in una torta di pesche, morbida, gustosa, senza burro e *rullo di tamburi* cotta in padella. Sì, proprio così, cotta in padella.
E sorprendentemente pronta in meno di 30 minuti.

Ecco gli ingredienti per una torta di 22-24 cm di diametro:
3 uova
300 gr di farina
100 gr di zucchero semolato
200 ml di latte
75 ml di olio di semi di girasole
1 bustina di lievito in polvere per dolci
1 pizzico di sale
1 cucchiaini di cannella
4 pesche
4 cucchiai di zucchero di canna
Zucchero a velo facoltativo

Montate con una frusta manuale le uova con il pizzico del sale e aggiungete lo zucchero. Una volta ottenuto un composto spumoso, aggiungete il lievito, l’olio e il latte. Mescolate per bene ed unite la farina. Aggiungete anche la cannella.
Tagliate a dadini 2 pesche e aggiungete anch’esse all’impasto. Imburrate ed infarinate una padella alta da 22- 24 cm di diametro e versate il composto. Tagliate il resto delle pesche a fettine sottili e decorate la superficie. Cospargete con lo zucchero di canna, coprite col coperchio e cuocete per circa 7 minuti per lato su fiamma media o con uno spargi fiamma posizionato precedentemente sul fornello.

Spolverate con abbondante zucchero a velo e servite.
Ottima calda, tiepida e fredda, per colazione, merenda e dopo pranzo, specialmente di domenica. Potete cuocere la torta alle pesche anche in forno statico e preriscaldato a 180° per circa 25-30 minuti e aggiungere all’impasto aromi quali limone, arancia, mandorle a vostro piacere.

debhdeh per @tantipensieri
Foto dell’autrice

Condividi

Lascia un commento