Era ottobre del 2015 quando arrivai in questa città. Non sapevo cosa mi aspettasse, non conoscevo nessuno, mi trovavo a 1300km da casa. Dovevo ancora laurearmi in triennale e mi trasferivo a Verona per un’altra avventura, un nuovo ciclo della mia vita.
Credo di essermi innamorata subito di questa stupenda città ricca di storia e amore, di bellezza e colori.
Non era facile all’inizio, mi sentivo sola, soprattutto il fine settimana quando le mie coinquiline andavano via e Lorena, l’unica ragazza che conoscevo, era impegnata con il fidanzato. Passò qualche mese prima di fare amicizia con qualcuno, ma pian piano trovai il mio mondo, il mio equilibrio.

Sono passati 3 anni da quel giorno. Con Verona ho un rapporto di amore e odio: è la città delle mancanze, ma anche delle conquiste, dei pianti e delle soddisfazioni; una città che mi ha tolto molto, ma mi ha anche dato tanto; mi ha allontanato dal presente, ma mi ha regalato un bellissimo futuro.
Molte cose sono cambiate: mi sono laureata qui, ho avuto la mia prima esperienza lavorativa qui. Questo posto mi ha insegnato tanto, mi ha cresciuta, mi ha fatto conoscere persone.
Tra pochi giorni andrò via, andrò a vivere nuove esperienze in un’altra città, conoscerò gente diversa e posti mai visti. Verona, però, avrà sempre una parte di me e io la porterò sempre dentro!

Arycaffa per @tantipensieri
Foto dell’autrice

Condividi

Lascia un commento