Sulle note di questa canzone magicamente vedo proiettarsi, come un vecchio film con sgranature, la storia della nostra vita insieme su quella parete della nostra casa.
Dalla prima immagine si percepisce la dolcezza di quegli attimi mentre il piano scandisce e delinea lentamente ogni singolo dettaglio.
Si respira gioia in ogni singolo granello di polvere posato ormai qui da anni. Tutto è rimasto intatto, nulla è cambiato anche se molto è mutato.
La canzone scorre e si vede quel freddo Natale riscaldato dalla passione che gridava in quel momento.
Continuano a vibrare le note come a ricordarmi che si può rinascere, come ogni primavera dopo un rigido inverno, la dolcezza potrà tornare a creare torbide curve su questo viso.
Ultima nota, termina il film, si spengono le luci, cala il sipario, di nuovo silenzio.

Giuseppe Caputo per @tantipensieri
Immagine dal web

Condividi

Lascia un commento