Ciao
Anche se la parola giusta è addio.
Ma ormai è una parola fuori tempo, come noi, come la nostra storia.
Non so nemmeno dire come e quando sia cominciata: ci sono caduta dentro all’improvviso con tutta me stessa, testa, anima e corpo. Così velocemente da non rendermi conto di quello che stava succedendo.
Forse se fossi stata più lucida non sarebbe successo, forse se fossi stata più forte mi sarei tirata indietro subito.
E invece no. Non ho pensato ai rischi, alle conseguenze, a come sarebbe stato.
Mi sono buttata in questa storia senza pensarci, vivendo giorno per giorno, attimo per attimo.
Sapevo di un’altra nella tua vita, ma credevo di essere io la più importante, credevo di vincere io.
Perché tu me lo hai fatto credere, con il tuo amore, le tue attenzioni. Ti sentivo mio, in ogni sguardo, in ogni abbraccio, nelle parole e nei gesti, ogni volta che facevamo l’amore sentivo che eravamo solo noi. E ogni volta era doloroso lasciarti andare via, ma sapevo che saresti tornato. Anche se l’attesa si faceva sempre più pesante, io credevo alle tue promesse, credevo in te, credevo in noi. Ma più ti amavo e più soffrivo.
Ho provato ad allontanarmi, e ogni volta tu venivi a riprendermi, con mille promesse mi stringevi forte a te. E io non riuscivo a dire no, non riuscivo a resisterti.
Ma durava solo qualche giorno il nostro idillio, troppo poco per me.
Che stupida sono stata! O forse ero solo innamorata, forse avevo solo bisogno di essere amata.
Adesso basta però.
Da oggi non ci sono più. non sono più quella di ieri, quella che ti aspettava, che si accontentava dei tuoi ritagli di tempo. Da oggi non ti credo più, non credo più al tuo amore, alle tue promesse.
Non è stato facile dirti queste cose guardandoti negli occhi, perché ancora ho i brividi quando sfioro le tue mani, perché ancora sono innamorata di te, la voce mi tremava e le lacrime gonfiavano gli occhi. Non è facile lasciarti, ma dovevo farlo, tu non ne avresti mai avuto il coraggio.
E adesso sono qui a scrivere questa lettera che non so se mai spediro’, ma sentivo di doverlo fare, scrivere rende tutto più vero, reale.
Le lacrime sono cadute sul foglio, sbiabendo un po’ l’inchiostro, e forse anche il ricordo di te…

danpuzzle72 per @tantipensieri
Immagine dal web

Condividi

Lascia un commento