Immagino te

Immagino te

Nasce il giorno con o senza sole e guardo il letto vuoto. Immagino te, che dormi su un fianco e sento il tuo lieve respiro, accarezzo piano il tuo volto caldo, attento a non svegliarti e mi sento in paradiso. Ma quando la mia mano si ferma, sento il freddo delle lenzuola ed il tuo

Caro amico … ti scrivo

Caro amico … ti scrivo

Caro amico … ti scrivo. Lo faccio ora, anche se avrei dovuto farlo 30 anni fa, ma si sa … non è mai troppo tardi. Lo so che ti ho deluso, che mi hai chiamato tante volte in questi anni e io non ho mai risposto. Ma so anche che avrai capito. D’altronde sei scappato