Cancello le lacrime di mascara e sono pronta per uscire.

Indosso un maglione nero, avvolgente e caldo come un abbraccio in una giornata fredda d’inverno, i vecchi jeans con i segni del tempo, delle belle giornate spensierate. Mi sento a mio agio così oggi, sicura di me, consapevole della mia forza, per affrontare questo nuovo giorno, per riprendere in mano la mia vita.
In un giorno qualunque non mi sarei vestita cosi, avrei indossato un bel vestito alla moda, tacchi alti, accessori importanti e vistosi, di quelli che non ti fanno passare inosservata, in un giorno qualunque avrei camminato con i tacchi alti e la testa bassa per nascondere le lacrime.
Oggi no, oggi ho voglia di abiti comodi di scarpe basse, oggi ho voglia di camminare a testa alta, di correre, di saltare tra le pozzanghere, di passeggiare in un prato, oggi ho voglia di vivere la vita.
Anche camminando in bilico sul cordolo del marciapiede, oggi mi (ri)metto in gioco, oggi voglio rischiare di essere di nuovo felice.
Sono stata fragile e vulnerabile per troppo tempo.
Mi sono lasciata coinvolgere in una vita che non era la mia.
Ho vissuto la vita che gli altri hanno scelto per me, non quella che volevo io.

Adesso basta.

Devo uscire da qui, devo cambiare, lo devo a me stessa.
Gli occhi sono ancora arrossati e lucidi, ci vorrà un po’ per far sparire i segni delle lacrime, soprattutto dal cuore.
Forse potrei indossare gli occhiali scuri. Riparano dal sole e da sguardi indiscreti.
Ma non voglio nascondermi. Non più.
Magari lungo la strada incontro qualcuno con il mio stesso sguardo, qualcuno che come me ha versato tutte le lacrime ed adesso è pronto per ripartire, magari qualcuno ha voglia di sorridermi e farmi sorridere.
Spesso ci isoliamo dal mondo chiusi nel nostro dolore, convinti di non farcela, ma a volte basta davvero poco per stare meglio, anche solo un sorriso di uno sconosciuto incrociato per strada.
Forse non succederà oggi, forse domani, chissà, la vita è imprevedibile, ma le occasioni non vengono bussare alla porta, devi cercarle, devi crearle.
Sono pronta.
Un ultimo sguardo allo specchio.
In fondo non sono cosi male, penso sorridendo.
Basta stare chiusa in casa a piangermi addosso.

La vita è là fuori.

danpuzzle72 per @tantipensieri
Immagine dal web

Condividi

Lascia un commento