Non pensare, non ci pensare.

Come se fosse facile non pensare.

Non si può premere il pulsante off e smettere di pensare.

Si può spegnere la luce, la musica, la TV, si può silenziare tutto, ma non i pensieri.
Si può circondarsi di silenzio, ma la mente continuerà a far rumore, a parlare, a gridare forte.

E più non vuoi sentirli, più i pensieri sono forti, incessanti, prepotenti.

Non pensare, non ci pensare.

Accendi la radio, alzi il volume. La canzone trasmessa non ti piace nemmeno, ma la canti lo stesso ad alta voce, urli le parole stonando un po’, ma non importa, non devi pensare.
Canta, non pensare.
Balla, ma non ci pensare.
Anche quando finisce la canzone continua a cantare e a non pensare.
Ma la musica lo sa, lo sa che se vuoi nascondere un pensiero, un ricordo, sa dove trovarlo.
E sa fare anche male. Sa dove colpire.

Non pensare, non pensarci.

Ma cosa fare? Come distrarsi?

Esci, cambiati, cambia te stessa.

Vai dal parrucchiere, taglia i capelli, cambia colore, rinnovati.
A volte basta poco per stare meglio, per sentirsi meglio.
E un bravo parrucchiere sa coccolarti, sa valorizzarti, può farti vedere in modo diverso. Ma devi crederci, devi volerlo.
Altrimenti una volta a casa, da sola, quando ti guardi allo specchio ti vedi sempre la stessa. Non sei cambiata.

Non pensare, non pensarci.

Esci, corri, fai sport, agisci sul tuo corpo, prendi fiato, concentrati sul respiro, controlla i battiti.
Sì, è difficile, è faticoso. Ma puoi farcela. Insisti, resisti.
Forse il segreto è proprio questo, concentrarsi su qualcosa più forte di noi, occupare la mente e il corpo per raggiungere un obbiettivo.
Il corpo è esausto, la mente si stanca.
Si può funzionare, prova.
Funziona, vedi? ma per quanto tempo?

Non pensare, non pensare.

Esci, chiama gli amici.

Vai al cinema, a ristorante, in qualunque posto, ma esci di casa, esci dai tuoi pensieri.

Gli amici possono salvarti, possono aiutarti a non pensare.

Possono farti vedere le cose in modo diverso, o semplicemente ti tengono la mano mentre tu prendi le tue decisioni.
Gli amici ti sostengono e ti contrastano per farti trovate la strada giusta.
Camminano al tuo fianco, anche in silenzio, sono lì con te, li senti?

No, non li senti, non puoi e non vuoi ascoltarli, ormai sei rimasta quasi sola, ti sei isolata da tutto e tutti, forse non vuoi il loro aiuto, pensi di non averne bisogno, di farcela da sola, ma non è così.
Nessuno si salva da solo.

Non pensare, non pensarci.

Non pensare più a quello che avrebbe potuto essere, a quello che c’è stato e a quello che non tornerà più.

Non rimanere prigioniera dei tuoi pensieri.

Non pensare al passato, pensa al presente, immagina un futuro dove sei tu a controllare i pensieri.

Non pensare, vivi.

danpuzzle72 per @tantipensieri
Immagine dal web

Condividi

Lascia un commento