Lettera di Natale

Lettera di Natale

È una freddissima serata dicembrina, di quelle da trascorrere davanti al camino scoppiettante, mani nelle mani e profumo di legna tagliata. Si apre la quinta finestrella del Calendario dell’Avvento e, come da tradizione, mi accoccolo ai piedi dell’albero di natale, avvolta in una calda coperta soffice per scrivere la letterina dei desideri. Le luci intermittenti

Paura e giudizio.

Paura e giudizio.

Scrivere e cancellare. Va così, ci son giorni in cui nulla è facile e allora sì, scrivi e cancelli, o scrivi e strappi o forse è meglio dire scappi, a volte lo fai per anni. Vivi seguendo le tue paure, ne sei prigioniero. Sei ostaggio dei tuoi giudizi e di quelli degli altri, tuo padre