Ci sono giorni

Ci sono giorni in cui mi sento in bilico tra tutti i miei vorrei e tra tutte le mie domande senza risposta, perché sono consapevole che non si deve avere una risposta per tutto.
Ci sono giorni in cui mi sento sospesa, come se stessi camminando su di una corda, sopra al vuoto più assoluto, e mentre ho paura di cadere aspetto qualcuno che mi aiuti a volare.
Ci sono giorni in cui, lentamente, cerco di mettere ordine tra i miei pensieri e poi finisco per lasciarli così come sono, nel disordine più completo perché non sempre essere in ordine è sinonimo di perfezione.
Ci sono giorni in cui il tuo ricordo è costante, indefinito, come se non ci fosse niente all’infuori di te mentre fuori c’è un mondo ben definito, bellissimo e tutto da scoprire.
Ci sono giorni in cui mi sembra di avere un coltello nel cuore, una lama calda e rovente che si poggia, che brucia non affonda ma fa male, tantissimo male.
Ci sono giorni in cui ho l’impressione che niente mi appartiene, neppure i battiti sordi del mio cuore.
Ci sono giorni in cui non mi pento di averti scelto mentre ci sono giorni in cui mi chiedo perché ho deciso di seguire il tuo sentiero incurante dei pericoli, come se fossi la tua ombra.
Ci sono giorni in cui ti sento così vicino che potrei essere la tua seconda pelle, il tuo respiro.
Ci sono giorni in cui tutto questo non mi basta, non è abbastanza e immagino di essere il suono della tua voce, o la ruga sul tuo volto. Ma non mi basta ancora, così immagino di essere il bacio più dolce all’angolo della tua bocca; di essere la tua parola, quella più importante.
Ci sono giorni in cui le tue parole saranno così superflue che potrei scegliere di essere il tuo silenzio, il tuo tacere.
Ci sono giorni in cui il pensiero di te non mi lascia, viaggia nella mia mente come se fosse dentro ad un labirinto incapace di trovare la via d’uscita.
Ci sono giorni in cui i miei sentimenti sono come un fiume che scorre impazzito verso non si sa dove, poi la piena passa ed il fiume torna al suo posto, o forse sono io che lo guardo in maniera diversa.
Ci sono giorno in cui l’amore è per tutte quelle persone che guardano il cielo, che sospirano, che chiudono gli occhi e che sognano di amare illudendosi di essere amati.
Ci sono giorni o non ci sono affatto ed è proprio in quei giorni che mi piace tornare con la testa tra le nuvole ma con i piedi ben piantati per terra, perché in fondo, è solo un giorno come tanti altri.

@mbarbie on twitter per @tantipensieri

Foto dell’autrice

Condividi

Lascia un commento