Questa tristezza lenta perché: il versificare brachilogico e denso di Stoccoro trova in questi versi piena realizzazione, in un gioco di rimandi e contrapposizioni evocanti, in pochi scatti, vuoto-assenza-perdita.

Questa tristezza lenta

sembra non raggiungerti mai

la distanza è troppo grande

si perde nei luoghi

assenti di noi

(da La dimora dello sguardo, Fara Editore 2018)

@acorbetta per @tantipensieri
Immagini dal web

Condividi

Lascia un commento