Ho sempre pensato

Ho sempre pensato che sarebbero bastati gli abbracci per farci sentire più vicini di quello che in realtà non siamo.
Quegli abbracci che ti fanno sentire protetta, amata, a casa.
La bellezza di due braccia che improvvisamente ti circondano le spalle e tu che ti senti piccola e indifesa non fai altro che appoggiare la testa, leggermente inclinata altezza cuore.
E mentre tutto intorno a te si ferma, tu sei capace di sentire la vita che pulsa veloce come un rullo di tamburi “tum… tum… tum…”
Un battito, la vita.

Ho sempre pensato che, a volte, basterebbero dei sorrisi per farci sentire felici, quei sorrisi veri fatti con il cuore.
Quei sorrisi talmente belli da farti illuminare perfino gli occhi.
Ma la vita, purtroppo, non è fatta solo di sorrisi e ti trovi a combattere con le lacrime, quelle amare, quelle salate.
Quelle lacrime che avresti voglia di piangere ma non vuoi che ti vedano e, allora, non ti resta altro da fare che aspettare che piova in modo che le lacrime e la pioggia diventino una cosa sola.

Ho sempre pensato che in un rapporto ci debba essere complicità e fiducia, perché non si dovrebbe mai aver paura di mettere un piede dopo l’altro e correre il rischio di cadere.
Per questo si dovrebbe imparare fin da bambini a mettere sempre le mani avanti, così per attutire il colpo e non farsi male, al massimo puoi sbucciarti le ginocchia e puoi sempre rimetterti in piedi.

Ho sempre pensato che potesse bastare qualche gesto carino, improvviso o inaspettato, per dare una svolta alla tua giornata o semplicemente farti sorridere.
Come quelle persone che entrano a far parte della tua vita in punta di piedi e ti fanno stare bene, così bene che alla fine ti convinci che nella tua vita quelle persone ci sono sempre state.

Ho sempre pensato che a volte basterebbero anche solo le parole per farti capire quanto sei importante per qualcuno ma il rischio, poi, è che volino con la prima brezza leggera. E allora pensi che per essere felice potrebbe servire tutto ciò che non vola ma che rimane : la presenza, la passione, la felicità.
Un bacio, due o tremila.
Servirebbe l’amore o un “ti amo…” scritto sul cuore.

mbarbie per @tantipensieri 

Immagine da web

Condividi

Lascia un commento