Finalmente sono sola.
Aspetto che tutti vadano a dormire e lascio che il silenzio avvolga ogni angolo della casa, perfino i miei pensieri.

Stasera ho voglia di rilassarmi.

Stasera ho voglia di farmi scivolare da dosso tutto lo stress accumulato durante la settimana.

Ho voglia di riempire la vasca con acqua bollente ed immegermi mentre le bolle di sapone mi avvolgono e giocano a nascondino con il mio corpo.

Ho voglia di accendere delle candele profumate ed ammirarne le fiamme che danzano e si riflettono sui muri creando bellissime ombre.

Stasera ho voglia di magia, di sognare.

Ho voglia di ascoltare della musica classica come sottofondo al rumore dell’acqua che scorre, chiudere gli occhi e lasciarmi cullare.

Stasera voglio rilassarmi  e dedicarmi tutto il tempo che non sono mai riuscita a ritagliarmi.
Sono sempre di corsa, troppo, sempre divisa tra casa e lavoro. 
Il mio corpo mi manda segnali , mi chiede un po’ di pace.
Mi dice “fermati, prenditi del tempo”, ma io, come sempre non lo ascolto e vado avanti perché fermarsi vuol dire iniziare a pensare, ed io, ultimamente, non ho proprio voglia di lasciarmi sopraffare dai pensieri, belli o brutti che siano.
Poi arriva il giorno in cui sento il bisogno di prendermi del tempo e decido di staccare la spina.

Decido di sentirmi libera, perfino dei pensieri.

E allora lascio che l’acqua calda mi ricopra e mi culli dolcemente come fossero le dita di una mano che mi toccano sapientemente procurandomi brividi di piacere, quel piacere così intenso da farmi rilassare.

Chiudo gli occhi.
Non penso a niente, a nessuno.
Neppure a chi ha abitato i miei pensieri durante la giornata appena trascorsa.

Lascio per una sera che tutto galleggi con me, dentro a quell’ acqua che ha quello strano potere di farmi rilassare e di portarmi, anche se per pochi istanti, lontano dal mondo.

Mi lascio cullare, ancora un po’, prima di tornare a casa, alle solite cose, ai soliti pensieri; prima di tornare alla realtà.

Si, stasera voglio farmi cullare.
Ancora, un po’.

Mbarbie per @tantipensieri

Immagine dell’autrice

Condividi

Lascia un commento