Cammino, persa dentro a mille pensieri.
Cammino, mentre il giorno lascia il posto all’imbrunire, a quando la linea dell’orizzonte riesce a trasformare semplici colori in sfumature che passano dal rosa al rosso intenso.

Mi fermo perché, da qualsiasi angolazione lo si guardi, un tramonto è magia; quella magia senza età che ti riscalda il cuore, che ti fa sorridere senza un motivo.
Mi fermo perché guardare un tramonto è un po’ come morire e rinascere la mattina dopo aspettando l’alba.
Mi fermo perché guardare un tramonto è come innamorarsi ogni sera.

Alzo gli occhi e mi godo quella meraviglia assoluta che solo la natura riesce a darti.
E mentre i pensieri si lasciano baciare dagli ultimi raggi del sole, la mia mente corre verso altri tramonti, quelli dove io e te diventavamo noi.
In quei momenti, se fosse stato possibile, avrei fermato il tempo perché ogni minuto, ogni attimo passato insieme potesse essere eterno.
In quei momenti, se fosse stato possibile, avrei serrato la tua mano nella mia e non ti avrei lasciato scappare.
In quei momenti, se fosse stato possibile, avrei appoggiato la mia testa sulla tua spalla ed avrei lasciato che il vento accarezzasse le nostre labbra e le sigillasse tanto da non far uscire le promesse che ci scambiavamo in silenzio.

Davanti a quei tramonti abbiamo fatto l’amore.

In quegli istanti che precedevano la notte mi accarezzavi i capelli con le labbra, mentre i nostri corpi si fondevano diventando solo uno.
In quegli istanti ci siamo amati davvero.
Tu hai bevuto il mio profumo mentre io ho goduto del tuo sapore.
Le nostre guance erano di fuoco, come i nostri corpi che si sfioravano;  come le nostre labbra che si cercavano.

Ancora.
Per sempre.
Senza tempo.

In quegli istanti cingevo i tuoi fianchi, mi legavo stretta a te in quel raro ma bellissimo abbraccio di gambe e braccia.
Un intreccio forte, feroce, eterno.

In quegli istanti, se solo fosse stato possibile, non ci sarebbe stato tempo.
Solo tu ed io, persi dentro ai nostri corpi.
Solo tu ed io, persi dentro ai nostri occhi.
Solo noi, persi dentro ai nostri sospiri che sembravano sorrisi mentre le nostre labbra umide e infuocate reclamavano quei baci.
Perché in quei baci, io ti ho amato.
Ho amato la tua anima, come fosse per sempre, come fosse la prima volta.

Il sole è ormai tramontato.
Guardo oltre quella linea dell’orizzonte; tutto è pronto affinché una nuova notte si affacci alla vita ed i ricordi ritornino nuovamente a dormire fino al prossimo risveglio.

mbarbie per @tantipensieri

Foto dell’autrice

Condividi

Lascia un commento