Pomeriggio

Pomeriggio

Non scrivo non leggo osservo e correggo lascio andare non serve correggere la vita e’ quella che e’ che vuole essere inutile cercarla ti viene addosso o ti porta con se’ dipende si, ma non da noi, Riprendo a pensare lo specchio ? Ci vuole coraggio a guardarci dentro riflette l’anima gli errori gli anni

Ombra

Ombra

Sono la tua ombra . Mi senti? Sono la tua coscienza stagliata sul muro. Quando ti senti solo , sai che la tua ombra e’ con te. Sei troppo abituato a avermi accanto. Non ci fai caso, tranne quando non hai alternative . Quando ti guardi in uno specchio vitreo, che non riflette altro che

Ti parlero’

Ti parlero’

Vieni qui, siediti. Appoggia la testa sulla mia spalla, lascia andare i capelli sciolti. Ti parlero’ delle tue mani delicate, che sforano la vita e la accarezzano. Delle ombre, sparse nelle sere fredde, che nascondono amarezze. Della luce soffusa, nella tua anima inquieta e immensa. Ti parlerò dei sogni, si dei sogni, quelli mai diventati

Amore per me

Amore per me

Ti amo perché sei tu Perché i nostri cuori Sì cercano sempre Perché hai occhi Che trovano i miei Nella vita stupida Io ti amo Ti voglio perché ti amo Ti amo perché sei mia Il cuore corre impazzito E felice sul tuo Il tuo corpo e il mio Sono fusi insieme Quando litighiamo Faremo

Serenata der core

Serenata der core

Ogni tanto ancora se senteno a Roma le serenate d’amore cantate strillate de notte ner cielo stellato se arza un sentimento se affaccia la bella e lui canta emozionato la voce rotta dall’emozione. Ogni tanto ancora se trova quarcosa che vale che te commove te fa scenne li lucciconi amore mio amore grande parole tanto

Spagna 82, la favola di Bearzot e Pertini.

Spagna 82, la favola di Bearzot e Pertini.

120 anni di F.I.G.C. in sostanza, 120 anni di nazionale. Non proprio il momento migliore direte voi, ma invece io penso che come sempre, torneremo a primeggiare, la storia della nazionale azzurra lo testimonia. I prossimi Mondiali non ci vedranno protagonisti, dopo che gli ultimi due sono stati un vero disastro, eliminati da Slovacchia e

Poesia di bambina

Poesia di bambina

La delicatezza dei tuoi gesti, la ricordi bene. Spensierata bambina, capelli al vento e occhi grandi, sempre in cerca di conferme, di imparare qualcosa. Non ti fermi ai richiami del tempo, giri timidamente il viso e sorridi, poi svanisce il passato. Ma in quell’attimo e’ ben messo a fuoco, oh si, molto bene. Uno dei

Una Donna

Una Donna

Te ne stavi lì, tranquilla nei tuoi pensieri. Portavi con te tutto il tuo essere, il tuo candore di donna. Leggero, il vento si adagiava sui tuoi capelli, sciolti e liberi come te. Il tuo sguardo curioso ma leggiadro si perdeva nel vuoto, ma solo apparentemente. In realtà sapevi benissimo dove guardare, cosa mettere a

Vite al neon

Vite al neon

E’ sempre un continuo lottare contro se’ stessi. In ogni momento, in ogni giornata, troviamo motivi per cui vorremmo essere diversi, migliori o peggiori e’ marginale, ma diversi. Diversi per evitare tante situazioni non volute, atteggiamenti sbagliati magari, persone da evitare chissà. Eppure non c’e’ verso, seguiamo la nostra strada, colma di ostacoli che il

Come quando i silenzi bastano.

Come quando i silenzi bastano.

Cammineremo lungo sentieri agognati, dove niente ci farà male. Respireremo serenità, senza più pesi sul cuore, pensieri latenti, ricordi nefasti. I nostri occhi vedranno solo raggi di sole timido, di quelli che puoi guardare, di quelli che scaldano il giusto, di un tepore gradevole. Apriremo la mente, senza avere domande da fare, come quando i

Ti amo

Ti amo

Un titolo secco, diretto semplice. TI amo. Altro da dichiarare? No, solo da applicare. Una canzone che risuona nelle nostre orecchie da decenni, raggiunge i cuori di chi ama , di chi prova le prime carezze dell’amore, ma anche di chi lo consuma tutti i giorni, di chi lo ricorda come un’occasione perduta. Parole semplici,

Gira e non si ferma

Gira e non si ferma

Gira la testa gira…..Gira e non si ferma. Soffia il vento e no, non aiuta, non e’ una bella cosa. Si lo sai, ci sei gia’ passato, conosci le dinamiche, dai del tu al panico. Ma fino a quando? Fino a che punto troverai appigli ? Riuscirai anche stavolta ad approdare su più quiete spiagge?

In ogni momento

In ogni momento

In quei sospiri languidi e dolci persi nel domani come anelli di fumo profumato di te. In ogni momento di ogni respiro pensato per noi essenza di vita imprevista. Là, dove ti vidi ferma e timida sorridente stagliata nel sole di un sogno. La, dove ti rivedro’ ancora più bella senza pensieri che non sia

Radici

Radici

Una domanda lo tormentava di continuo. Una domanda o un timore da svelare? Forse entrambi, forse nessuna delle due cose era ciò che lo teneva sveglio. Sarebbe stato come immaginava? O la realtà per una volta sarebbe stata un’alba più luminosa del previsto? Al peggio non voleva proprio pensare. In un’esistenza fatta di attese, finalmente

Il canto della dama

Il canto della dama

Cresce la notte sui colli dorati, silenzi antichi circondano le nostre menti . Non parlare, ascolta il tuo silenzio, anima nobile che scruti l’orizzonte misterioso. Perche’ alto e’ il mistero della vita, oscuro il tuo cammino , nel lento incedere dei tuoi giorni senza sosta. Mi rivolgo a te, a te che ti sorprendi a

Scrivero’ di noi

Scrivero’ di noi

Prenderò una penna, ti dirò di noi. Di questi giorni senza senso, di questi viaggi senta meta, alla ricerca di un orizzonte che non vediamo mai. Ti dirò di me, sempre combattuto fra presente e futuro, sempre insieme alla voglia di stare acceso, ma con la necessità di essere spento al momento giusto. Di questa

Racconto di te

Racconto di te

Si guardava allo specchio immersa nei suoi pensieri. Una mattina come tante, un preludio come un altro, da affrontare caricandosi, senza poter pensare al domani. Non tutto decidiamo nella nostra vita, non le cose belle, da accarezzare gelosamente, figuriamoci le avversità , sempre pronte a saltare fuori quando pensi di poter tirare il fiato. Scioglieva

In un attimo

In un attimo

Come in un film. Non ci si aspetta di vivere una scena cosi’, ma ogni tanto la vita, quando sei distratto, elabora per te. Cielo chiaro, sole a dipingere il viso, ricerca frenetica di quegli occhi sognati a lungo. Poi eccoli…….ancora più belli di quanto pensavi. Sono davanti a te, non ci credi ma sono

In un abbraccio

In un abbraccio

In un abbraccio ti perdi. In un abbraccio torni bambino, stringi e il mondo e’ tutto li’ all ‘improvviso, non c’e’ piu’ altro che conti. In quell’abbraccio ti rilassi, nascondi i pensieri, non hai più età nè idee, vuoi solo ascoltare i respiri che si uniscono e diventano uno solo, non serve più nessuno. Rari,

Nel vento

Nel vento

Nel vento corrono i ricordi , le voci perdute, quelle trovate. Quanti di voi non hanno mai dedicato 5 minuti a soffermarsi cosi’, sguardo all’orizzonte e mente che vaga? Un pensiero, di qualsiasi tipo, puo’ andare sul vento, puo’ essere portatore di sorrisi, disappunto o tristezza. Ma il vento va ascoltato, fatto passare tra i