Ti amo

Ti amo

Ettore aveva capito di aver sbagliato qualcosa, di aver toppato, magari in qualche trascurato ma decisivo dettaglio. Infatti, le aveva iniziato a fare certe domande e a toccare argomenti che lasciavano presagire qualche interesse, forse ancora prematuro. Non si capacitava ma, ecco: “Ho capito. Non dovevo parlarle della mia storia con la ex e ciò

Sorprendersi

Sorprendersi

Su Twitter ho letto e apprezzato un tweet, tratto da uno dei libri di Massimo Bisotti,  che diceva più o meno così: sorprendersi, il terzo verbo più importante dopo essere e amare. Ebbene sì. Lo noto anch’io. Quando viene a mancare questa capacità di essere vivi, questo stile, questa ribellione alla monotonia, allora sì che

Attrazione

Attrazione

Ti aspetti possa colpirti chi hai sempre sognato. Ma ti accorgi che non dipende da ciò. Ti passa dinanzi, basta uno sguardo, l’odore che lascia nell’aria che respiri per un attimo insieme a lei/lui. E le prime parole, già. Quelle che misurano, che ti misurano, che ti fanno costatare quale possa essere la lunghezza d’onda

Il pendolarismo emotivo

Il pendolarismo emotivo

Molti di noi per tanti motivi, probabilmente tutti diversi, si sono dovuti trasferire dalla propria città natia in altre città. Questo è capitato anche a me, circa 18 anni fa. Vi racconto la mia esperienza nella convinzione che possiate trovare nelle mie parole conforto, risposte oppure nuove domande. Eh già, non è facile, vero? Questa

Finalmente si

Finalmente si

Poi trovi qualcuno che ha un modo diverso di toccarti, quasi volesse arrivarti all’anima.Farai di tutto per impedire che accada, salvo incontrare il sorriso che sa aprirti in due, e abbassare tutte le difese. E più ti opponi, più in fretta succede. Come quando ti imponi di non cercare il suo sguardo, eppure lo incontri

Quel mare

Quel mare

La incontrò in spiaggia la prima volta non smise di guardarla, aveva capelli lunghi e un viso da bambola come fosse di porcellana, i suoi occhi erano verde azzurri si condividevano con il mare, lui ne rimase incantato e lei affascinata. Quel mare che tutto volle da loro. Il primo bacio e i primi giri

Il primo bacio.

Il primo bacio.

Ricordi il nostro primo bacio…? …Non potrò mai dimenticarlo. C’è chi lo idealizza, chi lo ritiene la poesia dell’amore, chi ne fa oggetto dei più avvenenti aforismi o pensieri. Fatto sta che il bacio è quel gesto irrinunciabile nella vita affettiva, amorosa, di ogni persona. Ha in sé il desiderio recondito di perfezionare un legame,

Capitano cose

Capitano cose

Capitano cose che sono strade. Capita che non è ancora finito il tempo di cercare l’errore giusto. Capita che è il solo modo che ho di amare. Capita che poteva essere diverso, capita che invece è uguale da sempre, capita che riesco a sopravvivere solo così. Capita che si prende la residenza in uno stato

Baciami

Baciami

Baciami. Baciami perché davanti alle tue labbra non resisto. Baciami perché se non lo fai tu, poi dovrò farlo io. Baciami perché è da idioti guardarsi, sorridersi, desiderarsi e non far toccare le nostre labbra. Baciami perché voglio che tu sia la mia cura. Baciami perché sono senza respiro, fallo perché solo così potrò respirare,

Il mio caleidoscopio

Il mio caleidoscopio

Quante sfumature hanno i colori ? Infinite, come le nostre fantasie, un caleidoscopio pieno di sorprese. Quali sono i colori delle nostre vite? Quali sono le vostre fantasie? L’amore per esempio non può avere un unico colore, ne ha mille e forse di più. Io, parlo da uomo e,  da uomo,  per me le fantasia

Mi piaci perché…

Mi piaci perché…

Mi piaci perché sei pazza. Pazza in un modo diverso da tutti gli altri pazzi. In un modo dolce. Starei ore a guardarti e ad accarezzarti. I tuoi baci mi fanno impazzire. Sei l’ora d’aria in questa galera di vita. C’è quella targhetta, ricordi? Quella che porta scritto sopra il perché mi piaci così tanto,

Una gita da ricordare. The end

Una gita da ricordare. The end

Erano circa le 1,00, in quella prima notte. Nell’albergo governava un’apparente calma. Dopo che i professori avevano completato un giro di controllo, prima di rinchiudersi nel loro sospirato riposo, i ragazzi si erano chiusi, a gruppetti, nelle loro camere. Avevano volutamente accantonato la stanchezza per il viaggio, pronti a inventarsi finalmente occasioni per divertirsi, per

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.