Scelgo

Scelgo

La libertà di scegliere non è un obiettivo, ma un punto di partenza. E allora scelgo, sempre, senza farmi passare addosso dalle cose, per non nascondere le mie paure dietro un “doveva andare così” Scelgo di svegliarmi ogni mattina col sorriso per permettere a chi mi circonda di vivere un giorno migliore del mio. Scelgo

Appuntamento (quasi)al buio

Appuntamento (quasi)al buio

Un ultimo sguardo allo specchio. Poi Chiara si chiuse la porta alle spalle. Aveva impiegato più tempo del previsto a prepararsi, si era cambiata decine di volte, voleva fare una buona impressione all’appuntamento, non voleva essere troppo appariscente, ma nemmeno troppo banale. Niente le sembrava adatto per l’occasione, niente le stava bene. Forse era solo

Dalla Svezia alla……Svezia

Dalla Svezia alla……Svezia

Anno 1958 il 15 gennaio, L’italia calcistica conobbe una cocente delusione, sconfitta 2-1 in Irlanda del Nord, sconfitta che sanci’ l’esclusione dal mondiale. Dove si sarebbe poi giocato quel Mondiale? In Svezia. In Svezia dove avrebbe trionfato il Brasile di un giovane Pele 5-2 contro la—-Svezia di Liedholm Gren e Nordhal dopo 59 anni veniamo

Numeri

Numeri

Che influenza e che importanza hanno i numeri nella nostra vita? Alcune persone credono molta, infatti compiono o non compiono azioni basandosi sulle date e sulla cabala numerica. Antiche civiltà, come ad esempio quella egizia, compirono studi e svilupparono un vero e proprio sistema numerologico che attribuiva ad ogni numero un proprio significato. Io non

Specchio specchio delle mie brame. Sono io il più bello del reame.

Specchio specchio delle mie brame. Sono io il più bello del reame.

B. sostiene di aver conseguito una specializzazione ingegneristica negli Stati Uniti. Un giorno si trova a passeggiare in compagnia di un suo amico quando un turista di lingua inglese si avvicina per chiedere informazioni. B. fa rispondere l’amico, lei non aveva capito cosa volesse il turista. D. racconta ad amici e conoscenti di essere il

6 Novembre

6 Novembre

Tra qualche giorno compio 80 anni, hanno il colore dell’argento. Son passati e non me ne sono accorta. Cosa ci si chiede quando si arriva ad una data importante? Se si è stati felici, se abbiamo tutelato, protetto, amato, questa nostra unica vita. Quando penso al tempo trascorso, il primo pensiero va ai miei figli.

Va bene così

Va bene così

È davvero finita, ora lo so. E dovrei essere triste e malinconica, sentire nel suono della parola fine il gemito sottile dell’infrangersi dei sogni – troppo impalpabili per far davvero rumore, se non nel fondo dell’anima. Siamo cresciuti credendo che ogni traguardo mancato, ogni cambio di rotta imprevisto, ogni schiena che si allontana dai nostri

Camminare

Camminare

Camminare inseguendo il destino, o incontro alla vita. Camminare per il mondo. Camminare senza meta, o seguendo una strada ben definita. Camminare su spiagge deserte. Camminare dentro un fitto bosco. Camminare evitando piccoli e grandi ostacoli. Camminare bruciando le tappe troppo in fretta. Camminare lentamente, ammirando il panorama che ci circonda. Camminare in riva al

Un foglio bianco

Un foglio bianco

Scrivere, non conosco altro modo di mettermi in contatto con me stesso, un bisogno di sentirmi nudo, senza difese, senza l’offuscamento di inutili verbalizzazioni, di gesti, libero dalla mia faccia stanca. Solo un foglio bianco, uno spazio aperto su cui correre, capire in cosa riesco ancora a credere, perché quando le parole arrivano non passano

Ricordarsi felici

Ricordarsi felici

La libertà di scegliere non è un obiettivo, ma un punto di partenza. E allora scelgo, sempre, senza farmi passare addosso dalle cose, per non nascondere le mie paure dietro un “doveva andare così” Scelgo di svegliarmi ogni mattina col sorriso per permettere a chi mi circonda di vivere un giorno migliore del mio. Scelgo

Un figlio di 16 anni

Un figlio di 16 anni

Il momento giusto poteva essere quello. Oppure no, come sempre. Ma parlare a un figlio e’ sempre difficile, inutile negarlo. Roberto ha 45 anni, un figlio di 16, una moglie, un lavoro duro e tanti ricordi . Volto familiare? Probabile, un very normal people si diceva qualche anno fa. Il momento di guardare nell’anima del

Ma chi ho amato?

Ma chi ho amato?

A volte mi basta uno sguardo, poi cominciano a parlare, le donne… Donne di tutte le età, quelle che hanno ancora qualcosa da dire, da raccontare… Lei, poco più di 30 anni, mi disse: ” Mia madre è stata bravissima, sai, non ci ha mai fatto odiare mio padre. Papà non si comportava bene con

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.