Autunno

Autunno

Se mi chiedessi di parlarti di questa stagione, ti farei innamorare dei rossi tramonti, delle colline ricoperte d’ocra, dei gialli vivi, di foglie che appaiono morte e che ancora cantano la vita.  E’ questo il momento di fermati a guardare perché domani tutto cambia. E’ questo il momento di fermarti ad ascoltare quando comincia a

Ciak: si gira.

Ciak: si gira.

Amiamo millantare felicità e ricchezze che non abbiamo perché nel secolo delle apparenze si è seduti dalla parte della ragione solo se si ha un bel viso.  Si fanno vacanze che non ci si può permettere per postare sui social foto di una vita falsa, scattate con un telefonino preso a rate.  Fuori è più

Lungimiranza

Lungimiranza

Quando un rapporto tra due persone diventa un rapporto duraturo, spesso si entra a far parte di un gruppo famigliare, gruppo famigliare da cui non si può prescindere. I figli ne sono inevitabilmente una parte, per chi ne ha avuti ovviamente, così come le persone che ruotano intorno alla coppia e, nemmeno da queste si può

Giorni qualunque 

Giorni qualunque 

I giorni qualunque si preparano da anni, all’ombra delle tue continue scuse. I giorni qualunque sono lì da sempre, solo che fai finta di non saperlo. E pensi che rallentare il passo, o fermarti, o addirittura tornare indietro, ti impedirà di raggiungere quell’angolo, e di svoltare. Ed è che non sai cosa troverai, dietro quell’angolo;

Sapore di Sale

Sapore di Sale

Qualsiasi cosa io stia facendo se sento anche in lontananza alcune canzoni io mi fermo e mi emoziono. Tutte le volte la prima volta. Una di queste è Sapore di Sale, canzone del 1963 scritta da Gino Paoli, arrangiamento di Ennio Morricone. (Mica cotiche…!) Sapore di sale è una di quelle canzoni che, nonostante ricordi

L’imperatore 

L’imperatore 

Tutti hanno una storia da raccontare, oggi con i social è tutto molto più semplice. Imprimi frammenti di vita quotidiana in immagini che verranno viste da molti. Con le immagini è tutto molto più semplice, non c’è bisogno di cercare le parole giuste di adattarle. Il problema è che cerchiamo, io incluso, di stupire sempre

L’estate sta finendo

L’estate sta finendo

L’estate sta finendo e un anno se ne va…. Eccoci, di nuovo a fine estate ed è sempre lo stesso tormentone. No, non parlo della canzone, che è stata un vero tormentone musicale per molti anni, parlo dei soliti discorsi di fine estate e delle promesse per il mese successivo. È quasi peggio della fine dell’anno,

Umore a caos

Umore a caos

Ho incassato con classe. Ho ascoltato in silenzio. Dalla sua bocca fluivano parole che raccontavano una storia a me conosciuta. Parole che avevano la forza di una pugnalata. Parole che colpivano là, nel punto più fragile, su una vecchia ferita, e su un atavico pensiero. Su una nuova idea che i più pensavano fosse solo

Che bello, arriva la pioggia

Che bello, arriva la pioggia

Fuori della finestra stasera il buio è arrivato prima del solito, ma si vedono gli alberi piegati dal vento forte, sta arrivando un temporale, sicuramente nell’aria si sentiranno mille profumi e odori…sai quell’odore della pioggia che arriva prima, molto prima delle prime gocce? È un profumo che adoro, sa di bagnato e pulito, sa di

Tutto dopo la sigaretta

Tutto dopo la sigaretta

Prendeva le cose con calma. Senza fretta; il lavoro, l’amore, la vita. Si svegliava la mattina e rimandava il mondo a dopo la sigaretta.  È tipico dei fumatori, bere il caffè appena svegli, fumare e da quel momento in poi far partire la giornata. Un fumatore di solito è uno calmo, perchè l’abitudine a fumare

La 25^ ora 

La 25^ ora 

E vorrei che tu fossi la mia venticinquesima ora. Vorrei che tu fossi quel tempo in più libero da costringimenti, quel tempo ideale in cui fare tutto ciò che durante il giorno non ci possiamo permettere, quel tempo sempre privo di impegni, quel tempo che possiamo riempire con ciò che vogliamo, quel tempo fuori dal

E la chiamano estate 

E la chiamano estate 

Leggo molte frasi dove settembre viene reputato il lunedì dell’anno. Riflettiamoci bene se settembre è lunedì, agosto dovrebbe essede domenica. Ah la domenica, quel giorno di riposo tanto atteso e temuto. Come inizia la giornata? Beh si spera sempre di dormire un po’ di più rispetto agli altri giorni e invece, proprio la domenica, ci

Studio o lavoro

Studio o lavoro

Studio o lavoro? È l’emblema che si pongono i giovani nella società odierna. Alla veneranda età dei miei 37 anni, posso dire che è una scelta difficile e da ponderare bene perché, se da un lato è vero che imparare un ‘mestiere’ al giorno d’oggi è assai utile, è anche vero che il cosiddetto pezzo

Memoria piena: rischio di black out

Memoria piena: rischio di black out

È una giornata caldissima, il traffico impazzisce e onde di aria proveniente dall’asfalto fanno vibrare gli oggetti. Il climatizzatore dell’auto, puntato sui 24 gradi, riesce appena a dare sollievo. Il volante scotta e il telefono continua a squillare insistentemente e a evidenziare scampanellando notifiche WhatsApp. Chi sarà mai? Il conducente decide di impugnare il telefono,

Milan l’è un gran Milan

Milan l’è un gran Milan

Sottotitolo: “Lassa pur ch’el mund el disa ma Milan l’è un gran Milan “ Canzone milanese del 1939 (D’Anzi-Bracchi). Milano è la città delle città. La “Madonnina” dall’alto del suo Duomo osserva questa città che si evolve, si espande, distrugge e rinnova la sua immagine, più di una donna che si ritocca dal chirurgo. Milano

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.