Portami con te

Portami con te

Un Racconto di Antonella per @tantipensieri.com Obbediente eseguo alla lettera i comandi dello specialista, rispondo con frasi brevi e prive di interrogativi alle domande, rilasso la muscolatura, sospiro, quindi, ripercorro con la mente tutto ciò che facciamo e mi dice Marco quando saliamo per sentieri di montagna: “Guarda quel fiore. Passami la fotocamera, presto! Chiudi

Il cestino

Il cestino

Era lì in un cestino con suo fratello gemello, ma lei si arrampicò per prima su quel cestino, altissimo per una cucciola, mi guardò, la presi in braccio, tenendola al caldo in una copertina ed andammo via insieme.Stava in una mano, si addormentò sul mio cuore per tutto il viaggio, fino a quella che sarebbe

Il clochard

Il clochard

Ne avrà passate tante, ne avrà viste e sentite ancora di più.  Ora i suoi occhi stanchi non brillano più di quella luce vogliosa di vita. Eppure c’è stato un tempo in cui faceva parte di questa società, aveva degli affetti,  una casa,  un lavoro. Insomma,  conduceva quella che per tutti è considerata un’esistenza normale.

Forse non tutti sanno che..

Forse non tutti sanno che..

L’Immacolata Concezione non è soltanto il giorno di dicembre nel quale si da’ il via alle danze Natalizie, facendo l’albero di Natale ed il primo pranzo ipercalorico che si concluderà il 6 gennaio dell’anno successivo, ma è prima di tutto un dogma cattolico. Un dogma, ovvero, un principio sancito ed indiscutibile della religione. Come direbbe

I riti della vita

I riti della vita

Tutta la sua vita era un rito, ad iniziare dal battesimo per finire al matrimonio e da lì ricominciavano altri riti. Un rito, una consuetudine o forse sarebbe meglio dire un’abitudine. Giusta o sbagliata quella vita fatta di riti, era la sua. Fatta di tutto quello che gli altri si aspettavano da lei, ma lei non