Obsession

Obsession

Era l’ora del pasto. Si alzò a fatica dalla sedia, sbadigliò mentre riempiva la ciotola di pasta fredda. Si sentiva soddisfatto quando ritirava la ciotola vuota perché costringeva il suo prigioniero a mangiare cibo che anche i cani avrebbero rifiutato. Su quella pasta insipida, fredda e scotta, mise solo un cucchiaino di olio. Andò in

Non ho tempo…

Non ho tempo…

Ora, adesso, in questo momento, attualmente… Mentre stai leggendo questi avverbi o locuzioni quei momenti non ci sono già più. È tutto passato, perché ora siamo già nel futuro rispetto a quel tempo. Siamo in un altro presente, ma solo per un attimo, perché stiamo entrando nel futuro. E appena dentro lui diventa presente e

Silenzio

Silenzio

La coppia era appena arrivata al cottage. Il marito stava prendendo le valigie dal bagagliaio, pensieroso perché non capiva come mai sua moglie avesse la necessità di portare tutte quelle valigie per stare fuori solo due notti. Tutto era silenzioso, si sentivano solo gli uccelli tra gli alberi, l’aria era fresca e in lontananza si

Ritratti: Claudia

Ritratti: Claudia

“Questa primavera pare non voglia arrivare mai”, a questo pensava Claudia mentre dalla finestra la pioggia cadeva incessante. Quello dell’attesa era un tema ricorrente nei suoi pensieri, pensava alla sua vita, ai suoi sogni, alle sue domande. Un continuo rinviare, giorno dopo giorno, mese dopo mese, anni che passavano implacabili sul suo viso sempre più

La mia notte

La mia notte

Mi sedetti alla scrivania nel silenzio della stanza. Fuori pioveva e la domenica sarebbe scivolata via senza lasciare troppa traccia. Il respiro era corto e mi sentivo stanca. Osservavo. Davanti a me i miei libri, quelli che appena venni a vivere in questa casa avevo deciso di mettere in un luogo speciale, in quella stanza

Esplosioni di piacere

Esplosioni di piacere

Cosa abbiamo stavolta? Capo, un altro, ne abbiamo un altro. Anche lui semivestito e con il membro al vento e che sembra, dai primi rilievi, abbia avuto un rapporto sessuale prima di morire. Ferite? Nessuna, come gli altri due. Si avviarono verso il campo, l’Ispettore avanti e il Vice Questore a ruota; al centro della

Per caso, una mattina

Per caso, una mattina

Di fretta. Ore 9,55. Entro in stazione, consapevole che tra qualche minuto parte il mio. Ed è importante, accidenti. Non posso perderlo, devo raggiungere Milano, mi aspettano! Quasi l’occasione della mia vita. Corro sul marciapiedi, trafelato, incurante di chi mi guarda incuriosito, sorridendo. Impreco, farfugliando tra me e me disperati bisillabi. «Eccomi, aspetti, non chiudaa!!!»

Salto nel buio

Salto nel buio

Non ricordava bene dove si trovasse. Sentiva un leggero formicolio lungo le braccia e aveva dolori ovunque. L’odore in quella stanza gli ricordava quello dell’ospedale, dove era stato ricoverato suo padre prima di morire, forse anche lui era in ospedale o forse no. Provò a muoversi nel letto ma le gambe non rispondevano ai comandi,

Esperienza Unica

Esperienza Unica

Con Sam non ci conosciamo da molto ma la sintonia è scattata da subito, stretta di mano vigorosa e decisa, di quelle che ti fanno percepire, tranquillità e sicurezza, senza strapparti il braccio, sguardo caldo, si sofferma a guardare gli occhi e la bocca e in un attimo quella sensazione forte di avere davanti un Uomo

Amore

Amore

AMORE Dell’amore ci credo, e ci spero. Dell’amore ci parlo, e ci canto. Per amore combatto, rido, ci  gioco, ci metto il cuore e mai la ragione e, per amor non dimentico. Di amore ci vivo, di amore piango e di amore  mi commuovo, poi di amore scrivo, e conservo ricordi. Con l’amore non scherzo,

L’attesa di te

L’attesa di te

Mi guardo le mani, i palmi sono pieni di righe che raccontano una storia. Sfioro le dita imperfette ma che mi permettono di fare tante cose, come accarezzare. E mentre sono qui, sogno la tua pelle morbida e profumata, qualcosa che non può essere descritto neppure quando potrò stringerti tra le mie braccia. Immagino e

Il silenzio

Il silenzio

Silenzio. Nessun rumore, nessuna parola. Voglio stare in silenzio, voglio ascoltare, voglio sentire. Il battito del cuore, il ritmo del respiro, un brivido sulla pelle, un battito di ciglia, una lacrima che scende, uno schiocco delle labbra. Piccoli e impercettibili suoni che solo stando in silenzio si possono sentire. Quante emozioni si possono provare stando

Gira e non si ferma

Gira e non si ferma

Gira la testa gira…..Gira e non si ferma. Soffia il vento e no, non aiuta, non e’ una bella cosa. Si lo sai, ci sei gia’ passato, conosci le dinamiche, dai del tu al panico. Ma fino a quando? Fino a che punto troverai appigli ? Riuscirai anche stavolta ad approdare su più quiete spiagge?

Occhi

Occhi

Occhi vitrei, di primo respiro, di primo pianto come splendide note di inno alla vita, di cuore che batteva già. Di manine aggrappate al seno e poi protese come una dolce preghiera, di primi sorrisi incantatori. Occhi che gattonano e muovono i primi incerti passi, esplorano curiosi – ”E questo? Cosa sarà? Assaggiamo!”- Occhi spaesati

Sulle righe del tempo

Sulle righe del tempo

È strano come oggi possa far male ieri e il domani sembra solo un traguardo irraggiungibile. Ma poi, lentamente, quel domani arriverà e per assurdo quello che un tempo era oggi ci farà male e di nuovo la catena di eventi che porteranno al domani. Perché non riusciamo a godere il presente ad assaporare il