Appuntamento (quasi)al buio

Appuntamento (quasi)al buio

Un ultimo sguardo allo specchio. Poi Chiara si chiuse la porta alle spalle. Aveva impiegato più tempo del previsto a prepararsi, si era cambiata decine di volte, voleva fare una buona impressione all’appuntamento, non voleva essere troppo appariscente, ma nemmeno troppo banale. Niente le sembrava adatto per l’occasione, niente le stava bene. Forse era solo

Numeri

Numeri

Che influenza e che importanza hanno i numeri nella nostra vita? Alcune persone credono molta, infatti compiono o non compiono azioni basandosi sulle date e sulla cabala numerica. Antiche civiltà, come ad esempio quella egizia, compirono studi e svilupparono un vero e proprio sistema numerologico che attribuiva ad ogni numero un proprio significato. Io non

Un foglio bianco

Un foglio bianco

Scrivere, non conosco altro modo di mettermi in contatto con me stesso, un bisogno di sentirmi nudo, senza difese, senza l’offuscamento di inutili verbalizzazioni, di gesti, libero dalla mia faccia stanca. Solo un foglio bianco, uno spazio aperto su cui correre, capire in cosa riesco ancora a credere, perché quando le parole arrivano non passano

Fronte occidentale

Fronte occidentale

 “Non stavamo solo andando avanti: eravamo anche in corsa contro il tempo, non potevamo arrenderci…” Lazare Moreau, 97 anni, lo sguardo perso nei ricordi ancora vivi di quel terribile primo vero conflitto mondiale che vide lui stesso protagonista di una delle pagine più tristi della nostra storia: la battaglia di Verdum, combattuta a caro prezzo

A conti fatti

A conti fatti

Non sono sicura si possa contare una mancanza, non so come si faccia. Non so se vada addizionata in quanto peso imperante da sommarsi al resto, o vada tolta, sottratta, per tutto ciò che si porta via, per tutto ciò che arresta. Non so a quale dito farla corrispondere, se è la prima cosa da

Le emozioni sono specchi

Le emozioni sono specchi

Ci sono virgole che metteremmo ovunque per dare quel tono in più, quello che caratterizza, che fa la differenza. Camminavo e mi stupivo. Perché è così che mi piace essere, farmi assorbire. Non mi piace dimenticare neppure gli odori, le linee, i colori. E le emozioni. Se torno indietro affondo nei ricordi come un bambino

Dei giorni di sole e d’autunno

Dei giorni di sole e d’autunno

Profumo di terra umida, sole caldo ed aria fresca. Fuori le strade iniziano a vestirsi delle foglie degli alberi. I piccoli aceri rossi nei giardini, si fanno ancora più splendenti. L’alba arriva tardi, ma appena prima del momento in cui sorge il sole, l’atmosfera è unica, col un silenzio carico di aspettative. Arrivano i primi

Il baule

Il baule

Voglio narrare di una storia “magica”, a renderla speciale è che tutto sia accaduto realmente. Conoscevo un’anziana signora, di quelle vestite spesso di nero, candidi capelli bianchi lunghissimi raccolti in uno chignon. Quando ero bambina giocavo spesso davanti al suo negozio di giocattoli, diceva a mia madre: ” Lasciala qui “. Passarono gli anni, per

“Per Elisa”

“Per Elisa”

“Vivere vivere non è più vivere, lei ti ha plagiato e ti ha preso anche la dignità…” Dicono che quando nel 1981 Franco Battiato scrisse Per Elisa raccontava la fine di una triste storia d’amore, di una donna tradita da una lei che “non è nemmeno bella”. Esiste, però, un’altra interpretazione di questo testo e

La vita è un mozzico.

La vita è un mozzico.

“La libertà è quel vessillo sotto il quale viviamo la nostra vita protetti da quei valori e da quelle leggi che lo stesso rappresenta e difende”. Per quanto sembri presa da un libro testo di diritto costituzionale è una mia considerazione fatta mentre cercavo di comprendere cosa spinge migliaia e migliaia di persone ogni giorno

Lo sconosciuto

Lo sconosciuto

L’aria gelida gli penetrava nelle ossa facendolo rabbrividire, un sussulto e poi ancora un altro. Avrebbe dovuto trovarsi un altro nascondiglio per spiare la sua preda ma ormai non c’era più tempo, da lì a poco lei sarebbe apparsa come ogni mattina e avrebbe dovuto portare a termine il suo progetto. Un pò gli dispiaceva,

Voci

Voci

Una piazza, il Bar d’angolo sotto i portici, gente che passeggia e chiacchiera mentre ci sediamo per bere quella benedetta birra che ci eravamo promessi da tempo. Intorno a noi tanti chiacchierano, chi tenendosi la mano, chi un pochino sbragato. Dal bar la musica copre leggermente le voci, è una canzone di Zucchero… Voci di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.