Delitto vista mare

Delitto vista mare

Quel giorno Sara decise di uscire prima, per una camminata mattutina, prima del lavoro. Aveva bisogno di schiarirsi le idee sulla discussione avuta la sera prima col fidanzato, Marco. Stavano insieme da anni e da tre, avevano iniziato la convivenza. Da un po’ di tempo però, lui era cambiato. Non era più il ragazzo solare

Ladra di ricordi

Ladra di ricordi

Zia Lina, viveva in uno di quei paesini del profondo sud dove il farmacista faceva anche il sindaco, dove tutti si conoscono e dove, ancora oggi, si sta con le porte aperte. La Signorina Lina, era proprio un bel tipo. Esile e con la pelle bianchissima, caschetto nero e occhiali grandi. Con gli uomini purtroppo

Sono un fotoreporter e ho anche un lavoro vero.

Sono un fotoreporter e ho anche un lavoro vero.

Sono un fotoreporter e posso fare fotografia. Sono fuori dagli schemi rigidi imposti dal mercato di settore che spesso limitano la creatività, ora, finalmente, posso immortalare angoli della Sardegna anche quando il cielo è tappezzato di nuvole, senza che si veda la bellissima, cristallina, acqua del mare dalle mille sfumature turchesi che circonda le spiagge.

Felicita

Felicita

E ti chiamerò Felicita quando nascerai, come la signorina del Gozzano per dirti subito, senza ilarità, che la felicità è un accento di vita che in fretta vola via. Vedrai che alcuni, incuranti del tuo essere, quell’accento lo metteranno sempre come a dire che senza non esisti; altri, invece, non lo pronunceranno mai, perché loro

Magia Africana

Magia Africana

La “Maria Sole” solcava le fresche acque dell’oceano sollevando dalla sua prua spumeggianti onde bianche. Yacht di fine fattura interamente realizzato in Italia, aveva superato senza difficoltà lo stretto di Gibilterra, le famose Colonne d`Ercole e si dirigeva con una velocità di 6 nodi verso Puerto del Carmen sull’isola di Lanzarote, nelle Canarie, al largo

La camicia bianca

La camicia bianca

Hai sporcato la mia camicia bianca: non l’ho mai indossata, certo, ma ho creduto al candore della tua. Le note del primo giro in moto hanno accompagnato tutto il funerale, arriva sempre la fine, c’era da aspettarselo, verrebbe da dire. Non dico nulla, invece. Le tue convinzioni hanno vinto, sono state più forti delle mie

L’imperdonato.

L’imperdonato.

No, proprio non riusciva ad avere ricordi nitidi della sua infanzia e della sua adolescenza. Forse la sua memoria lo voleva proteggere dal groviglio di serpi annidate nella sua mente, sempre pronte a sibilare di momenti all’apparenza impossibili da sopportare, avvelenati dal verbo più difficile per chiunque: sopravvivere. Quella sopravvivenza che, proprio durante infanzia ed

I nostri luoghi

I nostri luoghi

L’altoparlante annuncia la partenza del treno Freccia rossa per Torino, l’arrivo è previsto 50 minuti dopo. Anna è già seduta al suo posto, prenotatole dall’Azienda e, come sempre quando viaggia da sola, è molto agitata, anche se non sa perché. Di fianco a lei c’è una signora non più giovanissima, molto bella ed elegante, che

Passi di danza, passi di vita.

Passi di danza, passi di vita.

“Ho voglia di calpestare l’erba e ballare.” Penso raccogliendo un fiore di campo. Così dovrebbe essere l’estate, quell’attimo di libertà che ci strappa dal solito, dall’essere insabbiati in routine che spesso stringono, anche i sentimenti. L’aria calda anche a ore tarde, il riverbero di suoni distanti, di feste colorate, di sussurri sbiaditi e di sogni

Complice di omicidio

Complice di omicidio

Il treno ad alta velocità sfrecciava sui binari, Amy guardava attraverso il finestrino, tutto sembrava scomparire velocemente dalla sua vista. Dal vetro guardò il riflesso del suo volto: era stanca  e pallida, l’ultima discussione con il suo fidanzato, ora ex, l’ aveva portata allo sfinimento. Aveva deciso di rompere quella storia che durava da 3

Il massaggio olistico: benessere di corpo e psiche

Il massaggio olistico: benessere di corpo e psiche

Chissà quante volte ci è capitato di dire: “avrei proprio bisogno di un bel massaggio” e pregustare quella meravigliosa sensazione di benessere che ci fa sentire in pace con il mondo intero? Sicuramente più spesso di quanto crediamo. Il massaggio è la più antica forma di terapia fisica conosciuta dall’uomo utilizzata per alleviare i dolori

Voci

Voci

Una piazza, il Bar d’angolo sotto i portici, gente che passeggia e chiacchiera mentre ci sediamo per bere quella benedetta birra che ci eravamo promessi da tempo. Intorno a noi tanti chiacchierano, chi tenendosi la mano, chi un pochino sbragato. Dal bar la musica copre leggermente le voci, è una canzone di Zucchero… Voci di

Scrivere

Scrivere

Si scrive per raccontarsi. Per dire ciò che si è, il proprio pensiero, la propria vita. Perché non tutto ciò che si sente dentro, si riesce a rivelare parlando, usando gesti verbali e linguaggio non verbale. E, fin dalla tua infanzia, se sei stato fortunato, ti sei ritrovato tra le mani un tesoro, appunto l’arte

Biblioteca ti amo

Biblioteca ti amo

Sei un luogo di aggregazione e di solitudine, punto di riferimento culturale imprescindibile. Silenzio e vociare, per chi ama stare con se stesso ed assieme agli altri perché è un modo per ritrovare e ritrovarsi. Dove l’atmosfera è unica soprattutto quando vivi e respiri quel suo singolare profumo… Quante ore trascorse sui quei libri da

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.