Come tutti gli anni si inizia tra dicembre e gennaio a sentir parlare del Festival della musica italiana e di chi sarà il direttore artistico, il conduttore, la valletta, la spalla, i comici ed i cantanti.

Ecco l’ordine i cantanti li nominiamo per ultimi anche perché non sappiamo più se a Sanremo si ascolta buona musica o se dobbiamo ascoltare tutto il cucuzzaro.

Fiorello, Frassica, Virginia Raffaele bravi eh ma la musica dov’è?!

Baglioni, Hunziker e Favino bravi eh ma la musica dov’e’?

Pare quasi che tra un teatrino e l’altro sul palco di Sanremo ci siano anche le canzoni.
Le canzoni che quasi nessuno riesce ad ascoltare tutte in nessuna delle 5 serate, perché il Festival finisce troppo tardi, sempre più tardi e sembra un’agonia.

Finalmente arriva la serata finale e bene o male ti fai un’idea di chi vorresti sul podio, anche qui regolarmente non piacciono quasi mai i primi posti assegnati e quasi sempre scopri chi ha vinto la domenica mattina perché alle due di notte di sabato sera magari hai deciso che fai l’amore invece di stare lì in attesa!

In tutto questo mega business, tra prima dopo e durante, pubblicità ed indotti, il Festival è sicuramente un bel pozzo di San Patrizio ogni anno eppure, qualcosa ormai stona:
La canzone italiana in secondo piano!
Peccato che ad un Festival della Canzone italiana la musica dovrebbe essere al centro di tutto, invece pare proprio che al centro ci sia ben altro.
Infine, una considerazione: va benissimo far vincere canzoni originali(…) , dissacranti e quello che volete, ma la musica italiana prende questa china? Non lo so, se basta una vecchietta in tutù…..il prossimo anno chi porterà Salvini in calze a rete vincera’….
Dio salvi il festival!

@arica72

immagini dal web

Condividi

Lascia un commento