Oltre. Quanti significati può avere questa parola?

Andare oltre, a volte non si può, a volte non si deve, a volte è necessario farlo.

Andare oltre le apparenze, perché non sempre le persone e le cose sono come sembrano, si, dovremmo farlo, anche se io preferisco fidarmi del mio istinto, che di solito non sbaglia, se qualcosa o qualcuno non mi piace subito difficilmente cambio idea. Ma andare oltre le apparenze può farci scoprire altri aspetti che non conosciamo, oltre le apparenze può esserci un mondo diverso da scoprire, anche se a volte ci può deludere.

Andare oltre i limiti. Spesso noi stessi ci poniamo dei limiti, oltre i quali non possiamo e non vogliamo andare, per paura di una delusione, di soffrire, a volte anche per orgoglio. I limiti che ci fissiamo a volte sono invalicabili, altre volte aspettiamo solo il momento giusto per andare oltre. Capita anche che siano gli altri ad imporci dei limiti, delle distanze più o meno grandi. E allora sta a noi valutare se andare o no oltre, se fare quel passo in più per avvicinarsi, o al contrario, allontanarsi ancora di più.

Oltre, oltre quella porta cosa c’è? Quante volte ce lo siamo chiesto, quante volte abbiamo osato o rinunciato? Quante volte siamo arrivati al limite? 

Andare oltre può essere un salto nel vuoto, non si sa cosa ci aspetta dopo, e non sempre siamo preparati. Forse è anche giusto porsi dei limiti per procedere passo dopo passo, per essere prudenti, per prepararci meglio ad affrontare gli eventi. A volte porsi un limite è uno stimolo per procedere per acquisire sicurezza, e ogni volta andare oltre è un grande passo, una soddisfazione. 

Andare oltre può essere il raggiungimento di un traguardo.

Ci sono persone che non vedono oltre il loro naso, forse perché troppo piene di sé per accorgersi che il mondo non ruota intorno a loro.

Ma c’è un limite a tutto.

Spesso i limiti sono necessari, e non si può andare oltre. Quando si tratta di educazione e rispetto, ci sono dei limiti che non si possono superare, non si può andare oltre, altrimenti il rapporto crolla. Se non c’è confidenza non si può andare oltre, con le parole, con i gesti, se non c’è fiducia non si può andare oltre un rapporto di semplice conoscenza.

Oltre ogni limite. Credo che questa sia una mancanza di rispetto, verso gli altri e verso noi stessi.

Oltre, una semplice parola, ma tanto complicata, così come lo è la vita.

E oltre la vita, cosa c’è?

@danpuzzle72 per tantipensieri

immagini da web

Condividi

Lascia un commento